Bus Simulator 21: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 17-09-2021 7:08

Di simulatori sul mercato ve ne sono molti, quest’oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di Bus Simulator 21, il migliore del suo genere, il quale compie dei passi da gigante rispetto la versione 18 uscita diversi anni fa, a dimostrazione di come il team di sviluppo abbia fatto tesoro del tempo a disposizione per apportare notevoli migliorie e novità.

Bus Simulator 21 Recensione

Il titolo si apre con la creazione e personalizzazione dell’autista oltre un tutorial pronto a illustrare tutto quello che c’è da sapere per guidare il Bus. La prima novità risiede nella presenza di maggiori personalizzazioni per l’autista, dato che è possibile scendere dai veicoli e scorazzare per la città a piedi. Il Bus è conducibile sia con camera esterna che interna, quest’ultima consente di apprezzare al meglio i dettagli della plancia e dei suoi comandi oltre che sedili in pelle, supporti a cui reggersi durante il tragitto e l’entrata o uscita dei passeggeri.

Dieci le aziende presenti in gioco, le quali vantano le proprie linee di bus, differenti in estetica e colorazione, con il supporto per le mod, il quale permette di aggiungere al titolo veicoli fuori dal comune o livree come quelle della Coca Cola. Come anticipato Bus Simulator 21 propone un open world piuttosto generoso in dimensioni, a differenza di quelli più contenuti dei precedenti capitoli.

Open World non equivale però a ritrovarsi un mondo di gioco super dettagliato e intelligente, anche Bus Simulator 21 ha le sue pecche. Si parte con un’intelligenza artificiale tutt’altro che intelligente, con pedoni indecisi se attraversare o meno e pigri, veicoli che non rispettano la segnaletica e pronti a venirvi addosso o fermarsi di fronte al semaforo verde. Certo, non vi troverete di fronte grossi problemi durante le sessioni di gioco ma si tratta pur sempre di difetti che è giusto segnalare.

Da elogiare la cura nel dettaglio non solo degli interni dei bus ma anche della stessa città, con un meteo dinamico e pronto a scatenare la sua furia con una pioggia che lascia spazio alla nebbia. Anche se la stessa è fatta piuttosto bene, non ha grossi effetti nè sui veicoli nè sui pedoni, questi ultimi cammineranno tranquillamente sui marciapiedi senza ombrello, entrando nel bus con vestiti completamente asciutti, lo stesso avviene con gli specchietti, che non risentono delle gocce di acqua.

Inutile negare di come la plancia dei bus sia realizzata in modo maniacale, quasi a voler avvicinarsi il più possibile ad un vero autobus, offrendo un simulatore degno di nota. Potete decidere se cimentarvi a capofitto in una guida realistica con tutte le varie difficoltà, nel cercare di capire e ricordare a cosa serve ciascun pulsante, che guidare con un sistema semplice e immediato ma ben lontano dalla realtà. Da elogiare la caratterizzazione sia delle varie linee di bus che della città stessa, con quartieri di ogni sorta, tra cui la celebre chinatown.

Inizialmente avrete a disposizione solo una manciata di veicoli, col progredire del gioco potrete sbloccarne ulteriori, vi basterà portare a termine gli incarichi assegnati, prelevando e portando a destinazione i passeggeri entro un certo tempo, rispettando naturalmente la segnaletica. Se provenite dal precedente capitolo noterete delle notevoli migliorie sia nel comparto grafico che nel tecnico, con un gameplay fluido e divertente, coinvolgente e che si lascia piacevolmente giocare, meno invece nel comparto Audio che non subisce grandi novità o modifiche rispetto il passato.

La cosa che non abbiamo apprezzato molto risiede nel fatto che i bus indipendentemente dalla loro entità, essendoci per la prima volta anche quelli a due piani, non hanno differenze se non solo un fattore estetico. Nella realtà sfrecciare a grandi velocità con un bus a due piani ed affrontare una curva a tavoletta potrebbe farvi capovolgere, cosa che non avviene in gioco, questo tipo di veicolo si comporta esattamente come quello tradizionale, senza alcuna grossa differenza, se non per il fatto che potrete trasportare più passeggeri, nonostante le tratte a disposizione bene o male siano circa otto.

Bus Simulator 21 però presenta un sistema di guida da elogiare, qualora decidiate di giocare con il volante, essendo stato concepito principalmente per la periferica in questione, anche se è usufruibile con mouse, tastiera e controller. Un titolo indubbiamente ambizioso e che avrebbe potuto osare di più, un open world di tutto rispetto essendo una grande novità per la serie ma che necessita ancora di una serie di rifiniture per avvicinarsi alla perfezione per il genere di gioco offerto.

Bus Simulator 21 Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • Bus simulator 21 recensione