Blazing Beaks: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 21-05-2019 8:07

Il genere Rouge-like da sempre riesce a destare l’interesse dei giocatori, sia per il senso di sfida che divertimento offerto. In passato vi abbiamo parlato di diversi titoli di questa categoria ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione di Blazing Beaks. 

Blazing Beaks Recensione

Blazing Beaks è un sparatutto arcade, nel quale vestiamo i panni di uno degli 8 personaggi animaleschi presenti nel titolo, armati fino ai denti e dal grilletto facile. Come molti altri Rouge-like il gameplay è strutturalmente semplice.

Numerose le ambientazioni suddivise in stanze, dove l’obiettivo è quello di eliminare ogni cosa capiti a tiro, raccogliere potenziamenti e scontrarsi con il boss di turno.

Con l’analogico sinistro spostiamo il personaggio sullo schermo, con il destro gestiamo la mira e con il dorsale l’arma da fuoco, con l’aggiunta di un oggetto secondario che è possibile utilizzare per ottenere agevolazioni come le schivate. 

Eliminando i nemici è possibile raccogliere monete, cuori, artefatti ed altro ancora. Alcuni oggetti rilasciati consentono di ripristinare la barra vitale, altri di ottenere bonus temporanei o delle penalità che favoriranno gli avversari.

Presso le tante locande è possibile spendere il denaro accumulato per l’acquisto di nuove armi, munizioni ed oggetti vari o per il potenziamento delle abilità del protagonista. A differenza di altri giochi, le locande sono disseminate in modo random, ciò non vi garantirà l’accesso al negozio prima di una boss fight.

Blazing Beaks offre la possibilità sia di giocare in singolo che in co-operativa a 4 giocatori, e per coloro che sono appassionati di PvP, potranno affrontare gli altri giocatori in scontri senza esclusione di colpi.

Non manca all’appello il fuoco amico, il quale causa sia la morte dei compagni che di noi stessi, per mano di una granata, trappola, bomba o un qualsiasi altro esplosivo da noi lanciato. Ogni personaggio è dotato di armi e abilità esclusive, differenziandoli dunque non solo in aspetto.

Tramite il menu principale è possibile cimentarsi sia nella modalità Storia che nel torneo, quest’ultima suddivisa in Deathmatch, One Gun, Drop Hearts, Skull Keep e Hunting, pensate per il PvP. 

2 le difficoltà per la modalità storia, ossia Normal e Seeded, e 8 i personaggi da selezionare di cui 3 da sbloccare. In qualsiasi momento tramite l’HUD è possibile tenere sotto controllo la barra vitale, il numero di chiavi, monete e bombe o gli equipaggiamenti in uso.

Blazing Beaks Screenshot

Nessuna mappa pronta a indicarci la strada, il giocatore viene accompagnato nei livelli per mano. Alla morte come accade con ogni Rouge-like si ricomincia l’avventura dall’inizio, in stanze procedurali e random, per cui saranno sempre differenti tra di loro.

Nel corso dell’avventura potremo contare non solo sulle armi da fuoco ma anche su dei compagni di viaggio, come accadeva in Castle Crasher. Il tutto realizzato con uno stile grafico pixelart, rivolto agli appassionati del vecchia scuola, con visuale isometrica, ossia dall’alto.

Non ci troviamo sicuramente di fronte un capolavoro, ma risulta un simpatico passatempo da giocare in singolo o co-operativa.

Blazing Beaks Gameplay Trailer

  • 3/10
    Grafica - 3/10
  • 6.4/10
    Gameplay - 6.4/10
  • 6.2/10
    Sonoro - 6.2/10
  • 5.5/10
    Trama - 5.5/10
  • 6.6/10
    Longevità - 6.6/10
5.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato