20XX: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 11-07-2018 7:51 Aggiornato il: 11-07-2018 7:54

Per anni Mega Man è rimasto sullo scaffale dei ricordi, abbandonato a se stesso, ma il richiamo di vederlo tornare sulla scena videoludica è stato cosi forte da spingere altri sviluppatori a realizzare un Mega Man personale.

Con questa premessa e per ingannare l’attesa di Mega Man 11, vogliamo condividere con voi la Recensione di 20XX una sorta di clone della celebre mascotte Capcom, il quale abbiamo avuto modo di provare su Nintendo Switch.

 
 

20XX Recensione

20XX ci porta in un mondo futuristico nei panni di Nina, una fanciulla con un’armatura simile a quella vista nella serie Mega Man X, in grado di sparare dal braccio sinistro delle sfere energetiche, e Ace, un ragazzo dotato di una spada energetica ispirata a quella di Zero (spinoff della serie Mega Man).

3 le difficoltà di gioco: Ravenante, Normale e Ribelle. La prima difficoltà è rivolta ai neofiti con 3 vite a disposizione, Normale è per coloro che sono alla ricerca di una sfida impegnativa con una sola vita, mentre Ribelle è pensata per i giocatori hardcore che non temono l’alta difficoltà. 

Dopo una sequenza introduttiva che sembra uscita da Mega Man 2 ed aver portato a termine il livello principale, il quale funge da Tutorial per apprendere le meccaniche di gioco, veniamo catapultati in una sorta di Hub, da dove è possibile acquistare potenziamenti, affrontare sfide giornaliere e settimanali a 2 difficoltà, cimentarsi nello scontro con i boss già affrontati nella storia e missioni che ricordano quelle viste nelle Collection di Mega Man, dove ci viene richiesto il completamento di un livello entro un tempo stabilito.

L’Hub altro non è che la base segreta di Nina e del suo inventore, suddivisa per sezioni: Archivio, Sfide, Configurazione del Gioco, Gioca, Oggetti sbloccati, Potenziamenti permanenti e Oggetti prossima partita.   

Dopo aver scelto Gioca seguito dal livello di difficoltà, veniamo catapultati nello stage da affrontare, senza la possibilità di selezionare l’ordine dei Boss come accadeva in Mega Man.

All’inizio di ogni stage è possibile premendo il tasto + del Joy-Con, mettere il gioco in pausa per consultare l’equipaggiamento disponibile, accedere alle impostazioni o all’Archivio dati, il quale racchiude tutti i collezionabili, potenziamenti ed altro sbloccato.

Altra differenza rispetto a Mega Man, risiede nella possibilità di giocare in co-operativa locale e online, affrontando la modalità storia con un secondo giocatore.  Se come noi provenite da Mega Man X riconoscerete le stesse movenze della mascotte Capcom, dal salto sui muri all’utilizzo dei propulsori per spostarsi rapidamente nello scenario, allo scopo di raggiungere zone distanti.

In qualsiasi momento è possibile tenere sotto controllo tramite l’Hud su schermo la barra vitale e quella del potere selezionato, un timer che indica il tempo limite entro il quale bisogna completare il livello per ricevere una ricompensa, il numero di bulloni e gli slot con i potenziamenti equipaggiati.

Anche in questo caso vi è una netta differenza rispetto la sua controparte, grazie alla possibilità di contare non solo sui poteri ottenuti, ma anche sui potenziamenti acquistati ed installati negli appositi alloggi.

Non manca all’appello la classica serranda che separa il livello dalla stanza del Boss, dotato di una barra energetica che si ricarica all’inizio dello scontro, con i medesimi suoni uditi in Mega Man, sia durante la battaglia che in caso di morte.

Insomma, che 20XX sia palesemente ispirato a Mega Man non vi sono dubbi, nonostante sia stato reso più personale possibile, introducendo delle aggiunte molto gradite, come la co-operativa locale e online.

I livelli naturalmente sono a scorrimento 2D con un comparto grafico vecchia scuola, seppure il team contrariamente a molti altri titoli prodotti in questo periodo, abbia optato per l’HD piuttosto che il pixel art.

Ottimo il gameplay seppure impegnativo, veloce e intuitivo, immediato e divertente, il quale strapperà un sorriso a coloro che sono cresciuti in compagnia del capolavoro firmato Capcom, nonostante la camera sia più distante, conferendoci allo stesso tempo una chiara e ampia visione dello stage.

Morale della favola, 20XX vale l’acquisto? Si, se siete alla ricerca di un Mega Man Like, che nella sua semplicità riesce a divertire il giocatore, ponendoci di fronte un livello di sfida non indifferente. 

20XX Gameplay Trailer

  • 6/10
    Grafica - 6/10
  • 7/10
    Gameplay - 7/10
  • 6.8/10
    Sonoro - 6.8/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
  • 5.5/10
    Trama - 5.5/10
6.6/10

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato