Xbox One utilizzabile senza Kinect, parola di Microsoft

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 13-08-2013 10:34

xbox one

Major Nelson, di Microsoft, ha annunciato che Xbox One, contrariamente a quanto era stato deciso in precedenza, sarà utilizzabile anche senza Kinect.

Kinect su Xbox One? No grazie

Xbox One, è stata progettata, per funzionare con il Kinect connesso ad essa. Inizialmente era stato deciso di rendere la console funzionante solo con il sensore connesso. Abbiamo rivalutato la cosa. Kinect non è più obbligatorio, potrà essere scollegato in qualsiasi momento.

Come abbiamo già fatto con l’online, anche per il Kinect, siamo tornati qualche passo indietro, eliminando una sorta di restrizione. Inutile dire che senza di esso non potete godere appieno delle funzionalità offerte dalla console. La Xbox One, potrà quindi essere gestita attraverso sia il Kinect che il classico controller o i tasti presenti sulla console, proprio come accade su Xbox360.

Kinect vi aiuterà a giocare, assegnerà automaticamente i controller ai vari giocatori, non bisognerà più cliccare su alcun tasto per la sincronizzazione. In altre parole se un giocatore prenderà il controller, verrà associato come controller 1, se un secondo giocatore prenderà un secondo controller, verrà riconosciuto come tale e cosi via dicendo.

Ultima ma di certo non meno importante scelta che abbiamo attuato, è stata quella di poter disattivare completamente il Kinect anche a console spenta. In questo modo comandi vocali, gesti o altro non verranno presi in considerazione. Quando si avvierà un gioco che necessiterà del Kinect, un comando sullo schermo ne richiederà il collegamento.

I dietro front di Microsoft

Non è di certo la prima volta che Microsoft decide di fare dietro front su una delle sue decisioni. Il primo cambio di strategia, è stato quello di abolire l’always online e il blocco dell’usato, successivamente ha deciso di includere gli headset nella confezione, ed ora ha eliminato l’utilizzo obbligatorio del Kinect. Quali altre novità ci aspettano?

Non ci resta che attendere per scoprirlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato