Xbox One : Microsoft conferma il Region Free

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 17-08-2013 8:24

xbox one

Con la Xbox360, Microsoft ha commesso un errore (Tra i tanti), ossia quello di rendere la console Region Lock, soltanto chi possedeva la Devkit o aveva effettuato la modifica RGH o JTAG, poteva avviare giochi di importazione. Su Xbox One, il noto colosso, ha deciso di abolire questo limite.

Addio al Region Lock

Xbox One, potrà essere utilizzata in qualsiasi paese, anche quelli non coperti dal lancio, inoltre i giochi della console non includeranno alcun blocco regionale. Qualsiasi gioco acquistato in qualsiasi nazione, funzionerà su qualsiasi console.

Per i giochi digitali, occorrerà un metodo di pagamento valido, inoltre alcuni contenuti potrebbero non essere accessibili al di fuori dei mercati di lancio a causa di restrizioni o problemi di copyright.

Quello che ha voluto dire Microsoft, è che i giochi potrebbero uscire solo su certi territori ma nessuno vieta ai consumatori di acquistarli su internet per poi avviarli sulla propria console. Ad esempio se in Giappone viene realizzato un gioco di One Piece che in Europa o America non c’è, i consumatori possono acquistarlo su internet ed avviarlo tranquillamente sulla propria Xbox One europea, senza alcun tipo di blocco regionale!

Su Xbox360, questo non era possibile, perchè la console avendo dei blocchi, non permette l’esecuzione di giochi che siano retail o digitali, appartenenti ad altre regioni dalla propria. Se prendiamo in considerazione la nuova generazione, vediamo che solo Nintendo tra i 3 è l’unica ad utilizzare ancora i blocchi.

Le parole di Iwata

Molti ci hanno chiesto di eliminare il blocco regionale imposto sulle nostre console. Purtroppo non possiamo soddisfare tali richieste, in quanto ogni territorio ha le sue regole, un governo differente, delle leggi che vanno rispettate. Se un gioco è ben accetto in terra nostrana, potrebbe essere vietato in un altro territorio, per questo motivo ogni regione ha i suoi titoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato