Reggie giustifica la commercializzazione del New 2DS XL

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 05-05-2017 8:26 Aggiornato il: 04-05-2018 15:33

In un mercato dove gli smartphone e i tablet la fanno da padrone, Nintendo prosegue la commercializzazione delle sue portatili. Dopo il successo del 2DS e del 3DS, casa Kyoto annuncia l’arrivo nei negozi del nuovo 2DS XL. C’è chi si chiede come mai Nintendo abbia deciso di adottare questa strategia, il presidente della compagnia con sede in USA “Reggie Fils Aime” ci spiega il perchè. 

Una console per giocatori entry-level

Vi è una differenza nell’impatto visivo tra il 2DS, 3DS/XL e il 2DS XL, crediamo che sia utile nel nostro mercato avere delle varianti. Il Nintendo 2DS è indirizzato ai giocatori di fascia entry-level, voglio dire il bambino di 4,5 o 8 anni ha più dimestichezza con questa console se si vuole avvicinare a Mario Kart, Mario Bros o i Pokèmon. Con il NEW 3DS XL abbiamo proposto un modello più completo della piattaforma.

C’è chi preferisce il 2DS e chi invece si affida al 3DS o XL, abbiamo ricevuto molte lamentele da parte dei consumatori che si chiedevano come mai non offrissimo una via di mezzo, ossia un 2DS con le stesse dimensioni del 3DS XL ma senza il 3D. Ecco il senso di questa nuova variante. 

Di seguito vi riportiamo alcune caratteristiche del nuovo 2DS XL:

  • Comandi migliorati
  • Schermi più larghi dell’82% rispetto il 2DS tradizionale
  • Processore più potente (identico al NEW 3DS)
  • Stick C e pulsanti ZL/ZR già inclusi 
  • Compatibile con gli Amiibo
  • Integra il sensore NFC nello schermo inferiore 

La console è disponibile nei rivenditori specializzati in preordine ad un costo di soli 149 euro. Di seguito vi riportiamo il trailer d’annuncio diffuso da Nintendo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato