Recensione : Left4Dead

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 07-12-2008 11:24 Aggiornato il: 28-08-2015 22:44

Avete problemi con gli zombie di ResidentEvil ? Allora munitevi per bene perchè dovrete affrontare una città intera di zombie in questo nuovo sparatutto in prima persona targato Valve !

Left4Dead non è il classico gioco di zombie in cui si va in giro a sparare zombie che camminano come lumache; in questo titolo gli zombie sono persone infette da un virus e corrono come matti, e non vi capiterà quasi mai di affrontarne pochi per volta ma, al contrario, arriveranno sempre in massa. Ci sono diversi tipi di zombie, dagli zombie normali che sono facili da sconfiggere con un colpo assestato del fucile a pompa, agli zombie cacciatori che saltano addosso al giocatore e cominciano a picchiarlo e qui devono ricorrere i compagni per aiutarlo. Esistono anche zombie ciccioni che dovrete far scoppiare prima che vi si avvicinano altrimenti emaneranno una puzza verde che non vi permetterà di vedere bene per qualche secondo.

In giro vi capiterà di incontrare nemici anche con la lingua lunga che vi afferrano e vi tirano verso di loro: in questo caso vi consiglio caldamente di tenere un proiettile in canna per l’evenienza e di non allontanarvi mai dai vostri compagni, sia perchè vi aiuteranno, sia perchè dovrete aiutare voi se qualcuno di loro è in pericolo e gli altri sono impegnati a eliminare zombie.  Valve ha voluto concentrare il gioco sulla cooperatività dato che è possibile giocare in multiplayer sia VS che  nella modalità storia a 4 giocatori! Sì avete capito bene: potrete andare in giro insieme ad un massimo di altri 3 giocatori per le città, porti, cantine, ecc. a eliminare zombie a volontà. Purtroppo non c’è un ordine cronologico: ci sono diverse campagne composte da alcuni livelli e potrete scegliere da dove volete partire fin dall’inizio.

Il vostro compito in ogni livello di una campagna sarà quello di raggiungere la porta blindata rossa dove potrete salvare con un checkpoint, proseguire con il successivo livello e munirvi di armi, medikit e munizioni varie. Se la nostra energia scenderà quasi al limite potremo attuare 3 metodi: è possibile curarci con un medkit, farci curare da qualche compagno, o ancora utilizzare degli antidolorifici che ci aumenteranno l’energia per un certo tempo. Oltre agli zombie poi incontreremo le streghe: praticamente una sorta di bambina che piange; il consiglio è di non avvicinarvi mai o disturbarla altrimenti diventa una furia e vi atterrerà con un solo colpo.

Come gameplay è il classico sparatutto e graficamente non aspettatevi una grafica alla resident evil 5 però è un titolo che garantisce ore e ore di divertimento sopratutto se si è in multiplayer con amici. Per quanto  riguarda il sonoro è ben realizzato sopratutto adatto all’atmosfera dei livelli. In conclusione per tutti gli amanti degli sparatutto, in particolar modo horror, vi consigliamo di acquistarlo, ma solo se possedete il live per giocare con gli amici, perchè da solo non renderebbe la stessa cosa, anche se i vostri compagni saranno dei BOT.

Gameplay : 7.0
Sonoro : 7.0
Longevità : 7.0

Voto Finale : 7.0

Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento, trascorre le giornate nei meandri più tenerbrosi della Transilvania, cibandosi di conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato