Recensione Fallout 3

Pubblicato da: Luca M.- il: 09-12-2008 18:41 Aggiornato il: 01-09-2015 9:17

Dopo le magie ed il successo toccato con Olblivion, Bethesda softworks torna  prepotentemente alla ribalta con un titolo destinato allo stesso successo: Fallout 3.

La Terra è stata devastata dalle bombe atomiche ed i pochi esseri umani sopravvissuti sono costretti a vivere all’interno dei Vault, bunker dai quali non è permesso assolutamente uscire.

Ma quando il protagonista sarà  costretto a fuggire, scoprirà  che c’è vita anche all’aria aperta. Una vita difficile e pericolosa, ma più vera di quella a cui era abituato.

Fallout 3 dipinge uno scenario inquietante e drammatico del nostro pianeta, ricostruendo un mondo dettagliatissimo.

Un’enorme mappa che non soffre di scatti o rallentamenti, ma che mostra al contrario un orizzonte sempre lontanissimo.

Gli spostamenti, dopo aver trovato una località , possono essere velocizzati con il teletrasporto, sebbene stavolta non siano previsti cavalli o veicoli per muoversi.

Alcune zone, troppo ben sorvegliate, non saranno esplorabili se non dopo aver acquisito un abilità  minima.

Nonostante questo, il livello dei nemici non tende a livellarsi su quello del protagonista, al contrario di quanto avveniva in Oblivion, rendendo l’esplorazione di alcune aree quanto mai pericolosa.

Il gioco prevede un limite di evoluzione al ventesim livello, ma le scelte fatte in fase di sviluppo avranno stavolta una valenza maggiore.

Una buona parte dell’avventura, ad ogni modo, sarà  incentrata sui combattimenti.

Il giocatore potrà  scegliere tra un arsenale incredibile di armi, che spazia dalla pistola al lanciafiamme, dalla mazza ferrata al fucile da cecchino.

I più pigri (o pacifici) potranno comunque decidere di sviluppare le abilità  stealth del protagonista, per sfuggire alla maggior parte degli scontri e sorprendere i nemici alle spalle.

Fallout 3 mette a disposizione tre diversi metodi per combattere i nemici. E’possibile colpirli a mani nude o con armi da mischia, sparare con armi da fuoco o sfruttare il sistema V.A.T.S., che ferma il tempo e permette di scegliere a quale parte del corpo mirare.

Ogni sistema ha evidentemente i suoi pro e i suoi contro. Il corpo a corpo permette di risparmiare munizioni e si rivela efficace contro nemici privi di armatura. Le armi da fuoco sono per lo più molto potenti, ma hanno tempi di ricarica piuttosto lunghi. Nelle situazioni concitate sono di conseguenza sconsigliate.

A giudicare dalle prime ore di gioco, Fallout 3 sembra un vero e proprio capolavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato