Recensione Beat Hazard

Pubblicato da: noth1ng- il: 07-05-2010 8:41 Aggiornato il: 02-09-2015 11:16

E’ molto probabile che abbiate già giocato un videogame simile a Beat Hazard. In questo titolo disponibile come contenuto scaricabile dovrete guidare la vostra astronave all’interno di uno spazio, cercando di far saltare asteroidi ed altre astronavi che altrimenti potrebbero eliminarvi. Moltissimi giochi hanno utilizzato questa formula, ma Beat Hazard si differenzia dagli altri in quanto l’azione sarà dettata dalla musica ed i tracciati audio che importerete voi stessi.


Il risultato dell’importazione di tracce audio, è un ritmo di gioco molto più interessante incitato dai vostri artisti preferiti. Ovviamente ci sono anche dei contro. Le tipologie di nemici non sono così varie e lo stesso vale per le modalità di gioco, il che sicuramente accorcia la longevità di questo titolo. Ma in ogni caso, anche al suo prezzo completo (tramite Steam è disponibile a soli 6,99€), Beat Hazard è un buon passatatempo, divertente ed interessante.

Una grandissima pecca di questo titolo sembra riferirsi proprio alla sua compatibilità con alcuni tipi di file audio. Potrete caricare la musica che più vi piace, ma scordatevi di riuscire ad importare musica scaricata da iTunes, per esempio. In ogni caso, con i file non protetti da forme digitali di copyright, non avrete alcun problema ed ognuno di essi sembrerà una soundtrack adattissima. Questo perchè tutto, dai vostri attacchi agli asteroidi, i boss e le navicelle spaziali nemiche, si muoveranno o appariranno a tempo di musica. Come molti dei giochi di questo genere, navigherete nello spazio con la levetta analogica sinistra e spararete con la destra (per quanto riguarda la Xbox 360). In caso siate sul vostro PC, anche mouse e tastiera sono molto confertevoli.

La musica che funziona meglio con questo titolo sembra essere quella più moderna, quindi cercate di evitare tracce troppo “antiche” se volete divertirvi come si deve. Con i vari power-ups riuscirete ad arrivare a livelli di potenza quasi impensabili ed il vostro laser riempirà lo schermo di colori e flash. Il risultato sarà davvero molto intenso, considerato il numero di nemici e di conseguenti esplosioni che si verranno a creare durante la vostra avventura. Tutti gli effetti grafici che andrete a “creare” potrebbero diventare piuttosto caotici, ma raramente non riuscirete a distinguere quello che succede, quindi non preoccupatevi più di tanto.

Aspetto negativo sono invece gli effetti sonori. Gli spari della vostra astronave non emetteranno alcun suono degno di nota e le esplosioni non saranno nemmeno lontanamente apprezzabili. Probabilmente gli sviluppatori volevano evitare che gli effetti creassero troppa confusione con la musica, ma in questo modo anche il semplice far saltare in aria un’astronave nemica, non darà quella soddisfazione che normalmente spingerebbe il giocatore a “farlo di nuovo”.

Come dicevamo precedentemente, poi, non avrete molti modi di provare le caratteristiche di Beat Hazard. Potrete giocare su un singolo tracciato audio oppure provare la modalità Survival su un intero album, per vedere fino a dove riuscirete ad arrivare. Certo è che con la scarsa varietà di nemici che vi troverete ad affrontare, potreste stancarvi molto presto. Considerato questo, bisogna comunque dire che la vera e propria varietà di gameplay è data dalla musica che importerete che, ogni volta, regalerà all’utente una nuova esperienza. C’è anche un sistema di livelli che vi ricompenserà con dei “ranks” e vi permetterà di confrontarvi con i vostri amici attraverso la piattaforma Valve. Sarete sempre informati sui progressi dei vostri amici, così da poterli confrontare con i vostri anche attraverso le leaderboards mondiali.

Grafica 7 – Davvero buoni gli effetti visivi e grafici di questo videogioco. A lungo andare, comunque, potrebbero stancare gli occhi e ci potrebbe essere bisogno di una pausa.
Audio 5 – Considerato che le soundtrack saranno le vostre canzoni preferiti, gli effetti sonori sono davvero scarsi e poco definiti.
Giocabilità 8 – Come detto, gli effetti non disturberanno il gameplay, ma anzi, probabilmente lo ravviveranno. I controlli sono semplici ed intuitivi. Niente di impressionante.
Longevità 7 – Potreste sicuramente passare alcune ore davanti a questo videogioco. Anche se nel totale non è molto vario, come già detto in precedenza l’importazione di musica aiuta a variegare il gameplay, lasciando sempre il giocatore a novità inaspettate.

Totale 6,8 –  Beat Hazard potrebbe sembrare il classico videogioco a scorrimento orizzontale, ma il modo in cui si trasforma grazie alla vostra musica, lo rende davvero appetibile ed innovativo. La formula è quella di giochi già visti e rivisti e questo per alcuni utenti sarà un bene, mentre per altri un male. E’ divertente, veloce e coatico al punto giusto. Da provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato