PlayStation Network vietato ai minori in Sud Corea

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-05-2013 7:26

A causa di una legge approvata nella Corea del Sud, i minori di 18 anni non potranno più accedere al PlayStation Network a partire da metà maggio.

PSN

La legge, andrà in vigore dal 16 Maggio 2013 e vieterà l’accesso al PSN a tutti coloro che sono minorenni. Il primo luglio dello scorso anno, è andato in vigore una sorta di coprifuoco che impediva ai giocatori al di sotto dell’età maggiorenne, di restare sul PSN durante le 6 ore notturne.

Tale decisione, ha creato un forte disagio per Sony tanto che si è vista costretta a sospendere il servizio per alcuni mesi e portare la questione in un processo, davanti ad un giudice che in data odierna ha decretato la fine del PSN per i minorenni. Ecco cosa ha affermato la divisione coreana di Sony :

E’ difficile trovare un sistema efficace che possa limitare il tempo di gioco ai minorenni. Chi vuole utilizzare il PSN ed è minorenne, basta che crea un account associato ad una carta di credito che per legge può essere posseduta solo dai maggiorenni. Un sistema del genere viene raggirato in mille modi possibili, e crediamo che i ragazzini coreani non si rassegneranno all’idea di non poter accedere al PSN.  Troveranno sempre un modo per farlo.

La situazione in Corea del Sud è questa, se si è minorenni, non si può accedere al PSN. Il punto è che se un genitore crea l’account e il figlio lo utilizza, la legge andrà in fumo come la carne alla brace. Il governo a quanto pare non ha pensato a tale ipotesi, ossia al fatto che è possibile aggirare il blocco in tutti i modi possibili e immaginabili. Cosa ne pensate di questa vicenda? Credete che sia giusto, vietare l’accesso al PSN ai minorenni? No demo, no DLC, no arcade, niente di niente!