John Romero: La violenza è scaturita dalla cultura non dai videogiochi

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 24-10-2016 16:48

John Romero giorni fa ai microfoni di GamesIndustry, ha spiegato che la violenza non è scaturita dai videogiochi come molti sostengono ma dalla cultura. Siete d’accordo con la sua affermazione?

romero

La violenza nasce dalla cultura

Molti associano generalmente la violenza ai videogiochi, in alcuni casi si parla di contesto socioculturale e non intrattenimento videoludico. Credo che i videogiochi facciano parte della nostra cultura e la violenza che vediamo nel mondo vada ben oltre i videogiochi. Molti pensano che giocare ai videogiochi portino i consumatori ad essere violenti. Molti paesi giocano ai videogiochi e tra questi troviamo Canada, Germania, Giappone, Inghilterra e Irlanda, ma di certo non vediamo manifestazioni di violenza simili tra loro nei suddetti paesi.Non è il gioco a scaturire la violenza ma le armi da fuoco, non è colpa del computer ma della cultura, non è il giocatore.

Alcuni mi chiedono cos’è un videogioco. Per me i giochi elettronici non sono considerati giochi nè all’epoca da chi li giocava ne oggi. I videogiochi per console non erano considerati veri giochi da chi giocava su PC negli anni 80. Ampliando i confini del gioco le persone tutt’oggi ancora si chiedono cosa sia realmente un videogioco. Ad esempio, Gone Home o Life is Strange è un gioco? Io credo che lo siano nonostante sperimentano argomenti differenti, ci sono sempre differenti modi per farlo, concludendo resto dell’opinione che la violenza non è scaturita dei videogiochi.

Questa dichiarazione risponde in parte a coloro che dopo un’atto vandalico o terroristico attribuiscono la violenza dei fatti ai videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato