Dear Esther debutta sui dispositivi mobili

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 08-08-2019 15:16

The Chinese Room, uno studio di Sumo Digital, è lieto di annunciare che il suo rivoluzionario titolo Dear Esther arriverà sui dispositivi iOS nel 2019.

Fin dal lancio su PC nel 2012 e console nel 2016, Dear Esther ha venduto più di un milione di unità diventando un punto di riferimento nella narrativa interattiva ed emotiva. PC Gamer ha dichiarato “ci fa pensare e riflettere in un modo in cui pochi altri giochi riescono a fare”. Il titolo ha anche conquistato numerosi elogi per la sua musica e grafica, con il The Daily Telegraph che ha sottolineato, “La grafica di Dear Esther è magnifica”, mentre la colonna sonora di Jessica Curry ha ricevuto riconoscimenti e nomination da BAFTA e TIGA, per citare le principali. 

Dear Esther chiede al giocatore di esplorare le misteriose coste spazzate dal vento e le grotte scintillanti di un’isola delle Ebridi. A partire da un narratore senza nome che racconta frammenti di una lettera intitolata “Dear Esther”, i giocatori dovranno cercare di dare un senso alla narrazione criptica, a particolari immagini sulle pareti delle grotte, a strane parti di macchinari sparsi ovunque e ad alcuni avvistamenti inquietanti e ultraterreni. La narrazione casuale fa sì che ogni partita sia sempre diversa, offrendo al giocatore più modi per interpretare il racconto ipnotico di Dear Esther.

“Senza Dear Esther, forse The Chinese Room non esisterebbe neppure, perciò sapere che i giocatori continueranno a esplorare l’isola alla ricerca di risposte è incredibilmente appagante”, ha dichiarato Dan Pinchbeck, cofondatore e direttore creativo di The Chinese Room“I dispositivi iOS offriranno un’esperienza forse ancora più intima e personale rispetto a quella offerta da PC o console, quindi non vedo l’ora di capire come potrà influenzare una nuova generazione di giocatori.

È fantastico che The Chinese Room porterà Dear Esther sui dispositivi iOS per la prima volta. Occupa un posto speciale nei cuori di molti giocatori, quindi è giusto che sia il primo gioco dello studio per iOS”, ha aggiunto Gary Dunn, direttore generale di Sumo Digital Dear Esther è un’esperienza narrativa di esplorazione davvero straordinaria e sono felice che prepari la strada per Little Orpheus, che, anche se molto diverso in termini di gameplay, continuerà l’ottima reputazione di The Chinese Room nella narrazione, quando sarà lanciato su Apple Arcade il prossimo anno.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato