Ancora dettagli per Dead Rising 2

Pubblicato da: noth1ng- il: 15-02-2010 10:11 Aggiornato il: 01-09-2015 9:15

Eccoci ancora una volta ritrovati a parlare del nuovo titolo targato Capcom. Dopo l’ottimo successo del suo predecessore, Dead Rising torna in una forma completamente nuova e con alcune interessanti novità che renderanno le vostre sessioni di gioco ancor più divertenti (se mai sia possibile, rendere più divertente qualcosa come affettare\trucidare migliaia di zombie).


Come avevamo già detto nella nostra anteprima, questa volta l’avventura prenderà luogo a Fortune City (una città basata sul gioco d’azzardo che  fa il verso a Las Vegas) ed il cuore del gameplay, uccidere zombie, è rimasto intatto.

La storia non ha molta importanza quando si è presi dall’affettare non morti qua e là, ma c’è un aspetto molto importante del protagonista (Chuck Greenes) che differenzia questo titolo dal suo predecessore. Come Frank West, anche Chuck apprezza l’arte, ma al contrario del suo “antenato”, Chuck la esprime costruendo delle armi mortali che verranno testate sui non morti. Come potete facilmente immaginare, questo aspetto avrà decisamente un grande impatto sul combattimento.

Prima potevate trovare una bella motosega a terra, ma adesso potrete trovarla e quindi attaccarci delle armi per renderla ancora più letale contro i vostri nemici. Quindi, uccidere gli zombie sarà ancora più divertente, data le infinite possibilità di combinazioni che vi ritroverete ad utilizzare. per poter combinare le vostre armi, dovrete farvi un attimo da parte. Ossia, dovrete entrare in una delle molte stanze rosse che troverete nella mappa e quindi dare sfogo alla vostra creatività. La possibilità di farsi per un momento da parte, vi dà la possibilità di non essere attaccati da zombie affamati mentre cercate di creare la vostra arma.

Se volete, potrete creare le vostre stesse invenzioni, ma troverete sempre delle “ricette” per la formazione della perfetta arma di distruzione di massa. Le informazioni che riguardano la costruzione delle armi, le potrete raccogliere passando di livello, trovandole in giro per la mappa o leggendo i poster sui muri. Gli sviluppatori di Blue Castle, al momento stanno pensando ad un sistema di premi per il ritrovamento di queste informazioni. Probabilmente, quando il gioco sarà rilasciato, il ritrovamento di queste carte potrà valere degli attacci speciali o dei punti esperienza extra al giocatore.

Le armi combinate fanno di un gioco già sanguinolento, qualcosa di ancor più violento (e divertente). Avrete davvero moltissime possibilità. Ad esempio, potrete attaccare dei chiodi ad una mazza da baseball e testarla sul cranio dei primi zombie che incontrerete. Molto divertente sarà attaccare questi chiodi sui barili esplosivi, attendere che degli zombie si avvicinino ad essi, e quindi fare fuoco per vedere impalati la maggior parte di essi. Se poi pensate che colpire gli zombie con i vostri guanti da boxe sia poco divertente, perchè non ci aggiungete dei bei coltelli da cucina ? Insomma, avete capito, le possibilità sono davvero moltissime e quindi il divertimento è assicurato.

La struttura basilare del gioco rimane la stessa. Ci sarà ancora una tempo limite che manterrà i ritmo di gioco più intenso e non permetterà al giocatore di distrarsi dai suoi compiti principali. Gli eventi storia e le missioni secondarie avranno un countdown scandito dal tempo in gioco e quindi dovrete pensare in fretta alla vostra prossima mossa. Se doveste perdere un’importante sequenza-storia, non avrete la possibilità di continuare nel gioco ma, questo, non è necessariamente qualcosa di brutto. Infatti, potrete passare il vostro tempo libero a cercare informazioni sulla costruzione delle armi, passare di livello o semplicemente esplorando il livello, quindi riavviare l’avventura con tutto ciò che avete preso. Anche il sistema dei salvataggi è stato rivisitato, ma al momento gli sviluppatori non ne hanno parlato molto. Comunque, aspettatevi più di uno slot di salvataggio. Questo darà la possibilità ai “ritardatari” di poter rimediare ad un ritardo generale nella missione.

Anche se la più grande novità di Dead Rising 2 è sicuramente quella di poter combinare le armi, qualcos’altro nel combattimento è stato cambiato, come le stesse armi vengono implementate. Nel primo capitolo, mirare con la propria arma, significava essere un succulento bersarglio per tutti gli zombie attorno al player. Con questo sequel, il problema non si pone, in quanto avrete la possibilità di mirare, sparare e spostarvi nello stesso tempo, in modo da poter evitare attacchi improvvisi. Facendo così, gli sviluppatori hanno dato una nuova importanza alle armi da fuoco ed inoltre, i giocatori meno creativi o più svogliati, potranno avere a disposizione da subito un’ottima arma invece che perdere tempo nel costruirla.

Altra novità sono i soldi. In Dead Rising 2 disporre di moneta è molto importante, anche se la maggior parte della popolazione è formata da mangia-cervelli, e fra poco vi spiegheremo il perchè. Per poter guadagnare del danaro, potrete giocare alle slot machine, fare delle scommesse o più semplicemente distruggere un ATM od una slot machine aspettando che ne fuoriescano dei soldi. Una volta “guadagnato” il vostro pane, potrete spenderlo in dei negozi, acquistando oggetti davvero molto interessanti. Grazie a questi negozi, potrete comprare dei libri di informazioni sulla creazioni di armi, armi che possono essere solamente comprate o delle riviste che daranno delle abilità extra a Chuck.

Dead Rising 2 sta seguendo le orme del suo predecessore, aggiungendo qualcosa in più. Pensate che potrete addirittura utilizzare un estintore per congelare un gruppo di zombie e bere alcolici, non solo farà sentire male Chuck, ma gli zombie potranno anche scivolare sul vostro “risultato”. Dead Rising è tornato e stavolta è molto più divertente. Se anche voi non vedete l’ora di provarlo, non vi resta che attendere il 31 Agosto per averlo sul vostro PC, Xbox 360 e PS3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato