The Town of Light: Un Horror psicologico Made in Italy

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 09-04-2015 10:03 Aggiornato il: 15-02-2017 10:04

the town of light

The Town of Light è un’esperienza esplorativa psicologica in prima persona prevista nel 2015 su PC e MAC, ispirata ad avvenimenti e luoghi reali, realizzato dallo studio indipendente Lka.it.

Ero entrata nel paese della luce

The Town of Light porterà il giocatore a visitare il più grande manicomio abbandonato in Italia che arrivò a detenere al suo interno circa 5000 pazienti, situato nella città di Volterra. Il gioco ha riscosso subito il successo sperato e in poco tempo è approdato su Greenlight vincendo l’award per lo Story & Storytelling presso la Game Connection Europe.

Noi di gamerbrain abbiamo avuto modo di mettere le mani in anteprima su una pre-alpha del titolo e siamo rimasti al quanto soddisfatti, partendo da un’ambientazione angosciante e malinconica ad una colonna sonora altrettanto suggestiva in grado di teletrasportare il giocatore nella storia realmente accaduta che i ragazzi di LKA hanno voluto tramutare in un videogioco.Si tratta di un gioco esplorativo in prima persona privo di scare jump o di mostri da evitare e sconfiggere, non stiamo parlando di un Outlast ma di un qualcosa di più tranquillo in quanto la chiave di questo thriller psicologico ruota attorno all’angoscia che si prova nel vedere la propria vita consumarsi su un tavolo gelido di un manicomio, di fronte a dei riflettori da cui prende nome il titolo ” La città della luce”.

Il gioco supporta pienamente il VR di Oculus per un’esperienza di gioco più immersiva, offrendo al giocatore la possibilità di vivere in prima persona l’orrore e l’angoscia dei pazienti di quel tempo, in un manicomio abbandonato a se stesso in cui al suo interno regna la sofferenza e il ricordo di avvenimenti realmente avvenuti che hanno segnato la storia di Volterra. Preparatevi ad affrontare il viaggio più traumatizzante della vostra vita in questa fantastica esperienza di gioco made in Italy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato