Battlefield 3 – Prime caratteristiche e analisi video

Pubblicato da: noth1ng- il: 14-04-2011 12:08 Aggiornato il: 01-09-2015 9:17

La EA sta evidentemente tentando tutti i fan della serie Battlefield con una sfilza di video che lasciano intravedere le prime meraviglie che il terzo capitolo di questa ormai storica serie offrirà. Tutti gli “episodi” sembrano riferirsi ad una singola missione ed in ognuno di essi si nota facilmente qualche caratteristica aggiuntiva. Cerchiamo quindi, in attesa del prossimo episodio, di trarre più dettagli possibili da quelli disponibili.


Battlefield 3 è il terzo episodio (esclusi gli spin-off chiaramente) della saga probabilmente più popolare, offerta da EA al grande pubblico di videogamers. Con il lancio di questa ultima fatica gli sviluppatori, EA Digital Illusions CE  o più semplicemente DICE, introducono un nuovo motore di gioco, Frostbite 2. E’ stato creato appositamente per questo titolo ed apporta notevoli e importanti cambiamenti alla grafica (illuminazione dinamica, ottimo senso di scala e una nuova tecnologia di distruzione ambientale) e all’audio, che già si era distinto per realismo in Bad Company 2. Per quanto riguarda le animazioni, verrà utilizzata la tecnologia ANT (già impiegata in FIFA) che permetterà ai soldati di eseguire movimenti più fluidi e realistici.

Vecchi elementi fanno la loro ricomparsa in Battlefield 3, per la felicità di tutti i fan. Gli slot online saranno riportati ad un massimo di 64 (24 per le console), i giocatori potranno nuovamente utilizzare i jet ed avranno la possibilità di sdraiarsi al suolo durante il combattimento. Inoltre, le armi potranno essere montate su qualsiasi sostegno possibile nelle mappe.

Ma passiamo ai video. Il primo di essi, “Bad Part of Town“, introduce il giocatore in una missione singleplayer ambientata nell’anno 2014. L’obiettivo, come spiegato dallo stesso filmato, è quello di un’operazione di pacificazione lungo i confini tra i Iraq e Iran. Prima fra tutte, salta all’occhio la grafica estremamente dettagliata e l’illuminazione. E’ interessante notare come l’HUD sia stato decisamente reso essenziale, focalizzando l’attenzione del giocatore sull’azione. Le animazioni di corsa del gruppo con il quale si trova il nostro protagonista mostrano le capacità del motore di gioco (così come le transizioni da uno stato di fermo, a quello di movimento di un personaggio).

Poco dopo l’azione si sposta all’aperto, mostrando elementi di combattimento ed inoltre la possibilità di portare al sicuro i propri compagni per poterli curare (elemento esclusivo per il singleplayer).  Infine, lo sparo attraverso il mirino ottico sembra dare un senso di realismo accentuato e il sistema di damage è strutturato con un piccolo cerchio che si illuminerà di rosso a seconda della direzione da cui arrivano i colpi. Il video si conclude con la dimostrazione di un esplosione causata da un RPG, che scaraventa il personaggio al suolo (non è ancora chiaro se questa caratteristica sarà presente anche nelle modalità online).

Il secondo video, “Good Effect on Target“, non mostra niente di nuovo a livello di gameplay, a parte la nuova modalità di distruzione. Il team se la vede con uno sniper nascosto in un edificio e decidono di abbatterlo (l’edificio stesso) con un colpo di RPG. Non appena subito l’impatto, è interessante notare l’effetto “increspatura” dell’esplosione, che provocherà la rottura dei vetri oltre al distaccamento dell’insegna.

Terzo video, “Get that Wire Cut“. Il protagonista si vede all’interno di un condotto di areazione, alla ricerca di un dispositivo che deve essere scollegato. Sembra che ci sia una sorta di scelta, durante lo scollegamento e, quando verrà attaccato, subentra anche una sorta di “quick event”, in cui dovreste premere il pulsante a schermo per evitare di essere sopraffatti dall’assalitore (dubito venga riproposto nell’online, ma gli scontri ravvicinati contornati da questi eventi, sarebbero un’introduzione innovativa e divertente. NdR). L’azione si sposta all’esterno, mostrando una vera e propria guerriglia in corso. Qui è possibile notare i cosiddetti “chopper” alle prese con i nemici e la possibilità di montare le armi su una ringhiera. Dopo il titolo, inoltre, il video mostra la frattura della strada a causa di una qualche sorta di esplosione, probabilmente.

Ricordiamo che è possibile pre-ordinare Battlefield 3 e ricevere la “Limited Edition” comprendente la DLC “Back to Karkand” che conterrà quattro mappe (chiaramente rinnovate dal motore Frostbite 2), armi e veicoli di Battlefield 2, oltre a riconoscimenti e trofei\achievements unici. Sarà distribuito su PC, Playstation 3 e Xbox 360 a partire dal 1 Novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato