Anteprima Vandal Hearts: Flames of Judgment

Pubblicato da: Luca M.- il: 15-04-2009 10:27 Aggiornato il: 11-06-2015 9:55

Il capitolo originale di Vandal Hearts fece la sua apparizione ben 10 anni fa su Playstation e, poco dopo, fece largo al suo sequel. E’ passato un po’ di tempo da quando si è sentito parlare dell’universo Vandal Hearts ma ora, Konami, ha deciso di rivisitare la serie con un prequel.

La storia di Vandal Hearts: Flames of Judgment, prende luogo prima degli eventi accaduti nel capitolo originale quindi, chi non ha avuto modo di avvicinarsi a questo videogioco, troverà un buon punto di partenza. Ma, anche per chi ha già familiarizzato con i due precedenti titoli, troverà nuovi elementi che si intersecheranno con la storia, dando vita ad un quadro generale più ampio.
La meccanica di combattimento, dovrebbe essere di facile intuizione per chiunque abbia giocato un RPG strategico. I movimenti sono basati su una griglia e quindi, i personaggi, saranno limitati ai vari quadrati per ogni turno.
Ogni personaggio, inoltre, potrà portare due armi, in modo che sia possibile effettuare un attacco a distanza con un arco, ma anche un combattimento ravvicinato con un’ascia, a seconda della situazione.
Il party (fino a sei personaggi) utilizzerà turni individuali per muoversi nella mappa, come se fosse una scacchiera.

Ogni pg avrà delle affinità ad un certo lavoro, ma sarete voi stessi a decidere in quale strada specializzarvi. Alcune delle caratteristiche sono state snellite, per permettere un accesso ed una gestione più semplice delle varie statistiche e livelli.
Inoltre, i personaggi si svilupperanno in base a come verranno utilizzati. Questo significa che se, per esempio, muoverete spesso il vostro personaggio nella mappa, probabilmente i suoi movimenti si svilupperanno. Oppure, se utilizzerete frequentemente arco e frecce, l’attacco a distanza di quel personaggio, aumenterà. Tutto questo, accadrà “dietro le quinte”. In questo modo, non dovrete preoccuparvi della gestione delle statistiche più di tanto, focalizzandovi sul gameplay.

Per quanto riguarda le battaglie, potrebbe sembrare un normalissimo RPG di strategia ma, ovviamente, ogni gioco è diverso. Il vostro personaggio potrà contrattaccare se sarà colpito da un’arma che possiede anche lui. Se un vostro compagno rimarrà con poca energia, potrete utilizzare un turno per scambiarvi di posizione e cercare di salvarlo da una morte certa.
Inoltre, per mantenere questo titolo sulla via che hanno seguito anche i due precedenti capitoli, il sangue scorrerà a fiumi, quando possibile.

Lo stile grafico ha un effetto diverso e sembra dare la stessa sensazione che si prova, avvicinandosi ad un RPG Giapponese. Le rappresentazioni dei personaggi sono come dei cartoni disegnati ad inchiostro e gli ambienti regalano una sensazione molto sinistra.
Tutto sembrerebbe fare di Vandal Hearts un ottimo titolo per i fan della serie ma, al momento, non abbiamo informazioni più dettagliate. In ogni caso, Vandal Hearts sarà distribuito su Xbox Live Arcade e Playstation Network ad un data ancora da definire, ma non oltre quest’anno, presumibilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato