Anteprima Real Heroes: Firefighters

Pubblicato da: noth1ng- il: 27-03-2009 10:33 Aggiornato il: 02-09-2015 11:11

Chi di noi non è mai rimasto a guardare uno dei camion dei pompieri, pensando a quante persone si impegnano per la nostra sicurezza ? Ebbene, sembra averci pensato anche Epicenter Studios (che comprende moltissimi veterani con un’esperienza di Call of Duty alle spalle) che, invece di concentrarsi sull’eliminazione di Nazisti o giù di lì, spegne incendi a destra e a manca.


E’ un cambiamento ben accetto, vista la quantità di giochi basati sulla Seconda Guerra Mondiale. Firefighters si presenta come uno shooter in prima persona in termini di controlli ed una buona trama, ma è diretto anche ad un pubblico “meno adulto”.
Prenderete la parte del classico novellino, impegnato nella salvezza della giornata.

Il gioco ci permetterà di ritrovarci sempre in diverse locations e di affrontare pericoli che ogni volta metteranno alla prova la nostra abilità. Ovviamente, di solito, dovrete spegnere gli incendi, ma questo stesso processo subirà dei mutamenti quando saranno presenti anche dei sopravvissuti da salvare. Alcune volte, infatti, dovrete proteggerli nell’attesa che arrivino gli aiuti, altre ancora, invece, dovrete portarli in spalla verso l’uscita da quell’inferno. L’obiettivo vi verrà comunque assegnato all’inizio della missione ma, generalmente, dovrete salvare prima le persone e, quindi, il palazzo.
Potrebbe sembrare piuttosto “lento”, come titolo, dato che invece di sparare enormi quantità di proiettili, la vostra “arma” emetterà solamente un getto d’acqua. Ma l’azione si rivela piuttosto concitata, soprattutto quando quello che avete intorno comincerà a crollare, mentre voi sarete alla ricerca dell’uscita. Ci sarà anche la possibilità di usare delle strategie. Dovrete utilizzare il getto “spray” per coprire una maggior area oppure il “flusso” per arrivare più lontano. Una barra vi illustrerà se starete effettivamente spegnendo le fiamme oppure no.
Il fuoco avrà una sua IA e si allargherà intorno a voi se non starete molto attenti. Inoltre, per riuscire a salvare un civile, dovrete risolvere alcuni puzzle (a volte), oppure trovare un modo di spegnere l’elettricità per riuscire a passare un ostacolo.

I civili intrappolati dalle fiamme, saranno nascosti ed alzeranno le mani in modo da farvi capire dove concentrarvi maggiormente. Inoltre, il gioco è piuttosto dinamico e quindi dovrete esplorare i palazzi sempre fino in fondo, per cercare altri sopravvissuti. Sarete anche equipaggiati con un’ascia ed un estintore, ma cercate di recuperare sempre delle ricariche per l’estintore e tenete un occhio di riguardo per le fontanelle di sicurezza, perchè la vostra manichetta non ha una lunghezza infinita.

I controlli sono piuttosto semplici ma avrete comunque la possibilità di modificarli come più vorrete. Lo stick analogico è per i movimenti e dovrete muovere il Wii Remote e premere B per spruzzare l’acqua. Il pad D vi permetterà di prendere gli oggetti, mentre con C potrete abbassarvi per vedere sotto il fumo o superare degli ostacoli. Il gioco è ovviamente indirizzato ad una fascia d’utenza molto giovane, ma gli sviluppatori hanno assicurato che Firefighters, potrebbe essere una bella sfida anche per i giocatori più stagionati, ad alti livelli di difficoltà, data l’aggressività delle fiamme.

Il gioco è composto da nove stage nel totale, composti ognuno da diverse locations. All’incirca, assicura un gameplay di 6 ore complessive, che possono sembrare poche ma, in relazione al prezzo di partenza (per ora 30$) non è male. Inoltre, parte dei soldi di questo videogioco saranno devoluti al Firefighter Cancer Support Network. A volte è bello avere la possibilità di giocare ad un videogioco dove l’obiettivo è quello di salvare altre persone senza l’uso della violenza. Il mestiere del pompiere è difficile e pericoloso, ma Real Heroes: Firefighers per la Wii, dà un occhio a quello che succede quando le sirene si spengono e l’azione comincia. State pronti per la sua distribuzione, che dovrebbe avvenire nel prossimo Maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato