Anteprima Call of Duty: Black Ops

Pubblicato da: noth1ng- il: 31-05-2010 5:01 Aggiornato il: 03-09-2015 11:20

Il prossimo titolo del franchise di Call of Duty è già in sviluppo. In rete se ne è già cominciato a parlare da un bel po’, e questa volta Treyarch vuole permettere ai giocatori di dare una sbirciatina nelle operazioni che più sono rimaste nascoste all’apice della Guerra Fredda, in aggiunta alle più classiche, come il Vietnam. Di cambiamenti per quanto riguarda lo stile di gioco, non ce ne sono molti, a parte nuove (ancora, sì) tipologie ed opzioni di gameplay. Scopriamo Black Ops insieme.


In una delle scene del gioco, sarete a bordo di un SR-71 Blackbird, in Russia, nel 1968. E’ una missione di ricognizione, che apre la vista ad una delle nuove modalità di gioco che nell’introduzione vi abbiamo citato. A bordo di questo “bestione” il giocatore avrà in visuale solamente uno schermo che mostra una raffigurazione stilizzata del terreno al di sotto ed alcuni puntini lampeggianti. Questi ultimi, altro non sono che le truppe a terra e voi dovrete effettivamente guidare i loro spostamenti. Se credete che tutto questo sia solamente per fare spettacolo, beh, vi sbagliate. I comandi che darete alle truppe influenzeranno realmente l’andamento della missione ed in pochi attimi, la visuale si trasferirà alle truppe a terra e dovrete vedervela con il nemico vero e proprio.

Di interessante non sembra esserci solo questo, ovviamente. Anche le armi lo sono. Nella seconda parte della missione di cui sopra, dovrete effettuare un’inflitrazione in una base di comunicazione Russa (ma probabilmente anche in altre) ed avrete a disposizione le ovvie armi dell’era ed una balestra per le vostre uccisioni silenziose. Niente fucile da cecchino, già. La cosa veramente interessante riguardo la balestra è la possibilità di attaccare dell’esplosivo a tempo alle frecce. In questo modo, una volta colpito l’avversario, anche il resto dei nemici accanto a lui, salterà in aria.

La missione poi si concluderà con la classica fuga dal fuoco nemico su una discesa nevosa (già visto, a dire il vero, ma ehi, è pur sempre una fuga). Particolarità è che questa volta sembra esserci il vuoto, ad attendere il nostro soldato alla fine della sua corsa. Ed al momento, ovviamente, non abbiamo idea di come le cose siano andate per lui.

Altra missione, invece, si sposta in un luogo un po’ più caldo (ma sicuramente non più accogliente), il Vietnam. Sarete a bordo di un elicottero e le cose saranno molto più caotiche di quello che avete letto poco fa. Una vera e propria zona di guerra. Le cose non si metteranno di certo bene quando il vostro elicottero sarà colpito, ed ogni membro dell’equipaggio si ritroverà all’interno di un edificio. Proprio qui, sembrererà di essere tornati indietro a qualcosa che assomiglia ad uno dei primi livelli di Modern Warfare 2. Milioni di proiettili e tanti, tanti nemici. Con l’aggiunta di civili terrorizzati.

All’esterno dell’edificio, le cose non vanno molto meglio. Un soldato riesce a recuperare la radio di un marine e richiede assistenza area. In quel momento si innesta una vera e propria sequenza di puro caos. Palazzi che crollano, nemici che cercano di eliminarvi ed un povero uomo che cerca di evitare di rimanere impionbato o sotterrato dai detriti dei palazzi. Sorprendentemente in questo nuovo capitolo, il personaggio principale (quello comandato da voi, per intenderci) avrà anche una voce. Insomma, non vi ritroverete a comandare un muto con le capacità combattive di Rambo.

Black Ops è sicuramente molto promettente ma, almeno fin’ora, non sembrano esserci delle innovazioni vere e proprie. In ogni caso, se siete interessati, sappiate che questo titolo sarà disponibile a partire dal 9 Novembre su PC, PS3, Xbox360 e Wii.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato