Rune 2: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-01-2021 10:17

Correva l’anno 2000 quando Human Head Studios mosse i primi passi nel mercato videoludico con la serie Rune. Oggi a distanza di 11 anni vogliamo condividere con voi la Recensione di Rune 2, il cui lancio è avvenuto verso la fine del 2020.

Purtroppo c’è poco da essere contenti del sequel, in quanto ha causato il fallimento dell’azienda, di conseguenza a meno che non venga acquisito da studi esterni, dimenticatevi il supporto post-lancio che spesso permette ad un gioco di decollare o comunque sopravvivere in uno scenario in cui i tripla A la fanno da padrone.

Rune 2 Recensione

Rune 2 è un action open world in terza persona, ambientato nell’era vichinga, dove nei panni di un guerriero norreo dovrete sconfiggre Loki nel Ragnarok, divinità tornata per la fine del mondo dopo la sconfitta subita dal protagonista nel precedente capitolo.

Rune 2 vi porterà ad esplorare Midgard, alla ricerca di potenti artefatti magici in grado di donarvi la forza necessaria per sconfiggere Loki. Si dice che il tempo è denaro, nel gioco avrete a che fare con lo scorrere del tempo, il quale porterà Loki a prendere possesso delle varie zone, obbligandovi ad affrontare nemici di ogni sorta per riconquistare i territori perduti.

Dunque dovrete recuperare le rune più in fretta che potete per evitare di avere a che fare con i tirapiedi di Loki, i quali mutano non solo in aspetto ma anche livello, portandovi come accade in ogni gioco di ruolo, a farmare esperienza per migliorare il protagonista.

Eliminando i nemici e portando a termine i vari incarichi riceverete punti esperienza, da spendere per potenziare il vostro personaggio. Contrariamente ad altri giochi, non vi sono delle vere e proprie missioni secondarie, si tratta per lo più di sfide come taglia un certo numero di alberi, sconfiggi i nemici e cosi via dicendo.

Rune 2 fonde il genere ruolistico al survival, portandovi ad abbattere alberi per procurarvi la legna, esplorare gli scenari in cerca di materie prime da utilizzare per riparare armi ed equipaggiamenti oltre che forgiarli, ingredienti per le ricette e cosi via dicendo. Il mondo di gioco è popolato da creature di ogni sorta, non morti, giganti, animali selvatici ed altro ancora, a seconda della località che visiterete.

Il sistema di combattimento è in tempo reale, brutale e caotico, non porta il giocatore ad attuare una strategia per uscirne vittoriosi, spesso buttarsi nella mischia e colpire a destra e manca è la chiave del successo. Se la varietà dei nemici è soddisfacente, meno invece per i Boss, i quali si differenziano dai comuni nemici il più delle volte solo per una maggiore forza o resistenza.

Abbiamo apprezzato la buona varietà degli ambienti, i quali si differenziano in biomi e nemici, alimentando nel giocatore la curiosità di esplorarli da cima a fondo, in cerca di forzieri da aprire, equipaggiamenti ed armi, materiali vari e attività secondarie. Da elogiare la presenza del supporto co-operativo, peccato però che il numero di giocatori sia così limitato che difficilmente vi imbatterete in un compagno d’avventura.

Fin qui Rune 2 sembra un gioco di ruolo come tanti, e su alcuni aspetti è così, dunque cos’è che ci porta a sconsigliarvi di passare del tempo in sua compagnia? La presenza di numerosi problemi tecnici che probabilmente non verranno mai risolti, bug e glitch grafici o privi un qualsiasi senso logico, animazioni mediocri, intelligenza artificiale discutibile ed un sistema di controllo da rivedere. Purtroppo il fallimento della casa di sviluppo impedirà al titolo di diventare pienamente usufruibile.

Allo stato attuale Rune 2 è incompleto e non per uno sviluppo frettoloso o poco impegnativo, ma per il triste destino riservato ad una casa il cui viaggio è iniziato come anticipato proprio con la serie Rune.

Rune 2 Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato