[Recensione] Tembo the Badass Elephant

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 21-07-2015 9:00 Aggiornato il: 05-08-2015 11:59

Shell City è stata invasa e l’esercito non riesce a contrastare la minaccia, è qui che entra in gioco Tembo, l’elefante di Rambo! Oggi vogliamo parlarvi di Tembo The Badass Elephant, l’ultimo capolavoro di casa SEGA.

Tembo the Badass Elephant
Tembo: L’elefante di Rambo

Tembo è stato realizzato da Game Freak con la pubblicazione di SEGA per PC e console di nuova generazione. Il gioco ci fa vestire i panni di Tembo, un elefante da combattimento che è stato contattato dalle autorità di Shell City per annientare la minaccia dell’invasione delle forze Phantom. 18 sono i livelli che compongono questa folle avventura e numerosi sono i nemici da affrontare tra soldati, elicotteri, torrette e boss robotici. The Badass Elephant è un platform a scorrimento 2D con un comparto grafico in cell shading e un gameplay a volte impegnativo nonostante si basi su meccaniche semplici.

Tramite la pressione del tasto X è possibile far caricare Tembo come fosse una Ferrari in corsa, travolgendo nemici e oggetti distruggibili presenti nel percorso, con il tasto A è possibile far saltare l’elefante il che è impensabile viste le sue dimensioni ed è qui che entra in gioco l’ispirazione a titoli come Sonic The Hedgehog. Tembo vanta di 3 differenti attacchi, il primo tramite la schiacciata dall’alto, il secondo con la proboscide che diventa come un grosso martello in metallo e il terzo tramite il travolgimento in corsa, è possibile inoltre stordire i nemici con i getti di acqua che fuoriescono dalla proboscite, l’acqua può essere usata anche per spegnere incendi ed non è ovviamente utilizzabile all’infinito ma bisognerà ricaricarla tramite bottiglie di acqua o distributori. Tembo dispone come ogni platform che si rispetti, di una barra della salute che diminuisce se riceve colpi dai nemici o urta ostacoli infuocati, terminata la salute ci si ritroverà all’ultimo checkpoint raggiunto ma a differenza di altri giochi, se non si hanno barattoli di burro di arachidi a disposizione bisognerà ripetere l’intero livello. I barattoli possono essere ottenuti in gioco tramite casse e noccioline sparse che incrementeranno il contatore, ogni 300 noccioline è un barattolo di burro che equivale ad una vita. Il gioco è strutturato in 3 differenti ambientazioni tra città, campagna e Luna Park nelle quali è possibile imbattersi in oggetti con i quali è possibile interagire come nastri trasportatori, trampolini e chi più ne ha più ne metta. Non mancano i boss che diventeranno sempre più impegnativi e differenti tra di loro con il progredire della trama.

Tembo the Badass Elephant 2

Salva quei cittadini SOLDATO!

Nei livelli bisognerà oltre eliminare i nemici e raccogliere eventuali collezionabili, liberare coloro che sono stati imprigionati dalle forze Phantom, il che non è obbligatorio se non si desidera ottenere il 100% di completamento. La longevità del titolo si attesta sulle 4 ore circa e coloro che elimineranno un certo numero di nemici avranno accesso ai livelli Boss.Gli sviluppatori hanno giocato molto sul fattore rigiocabilità, offrendo al giocatore la possibilità di ricompletare i livelli più e più volte alla ricerca degli elementi chiave per il proseguimento dell’avventura. Uno dei pregi di Badass Elephant risiede indubbiamente nel design che ricorda molti titoli prodotti da casa SEGA, cosa che purtroppo non possiamo affermare per il gameplay a volte monotono e ripetitivo quasi scontato. Morire è facile come veloce, per cui se volete avere una buona esperienza che vi dia divertimento e non causi in voi un malessere da provocare il lancio del controller verso una parete o fuori della finestra, vi consigliamo di affrontare la modalità storia con difficoltà bassa o sulla media. In alcuni livelli bisognerà sfuggire da un macchinario che vuole affettare l’elefante e per farlo bisognerà saltare a volte in verticale altre volte in orizzontale, correre senza mai fermarsi trascurando il più delle volte, i barattoli di arachidi indispensabili per avere nuovi tentativi.

La frenesia fatta elefante

Come avete potuto intuire, Tembo The Badass Elephant è un platform a scorrimento 2D frenetico che non vi da il tempo di dire cosa è successo o dove mi trovo? Il tutto avviene in maniera rapida, dall’eliminazione dei nemici al salvataggio dei civili, dalle boss battle alla corsa verso la libertà e la salvezza. Nonostante i comandi di gioco siano intuitivi a volte risultano ostici, portando anche il giocatore più calmo ad arrabbiarsi. Un platform che non ha nulla da invidiare a molti altri presenti sul mercato ma che non riesce a raggiungere la qualità complessiva di un titolo della serie SONIC, nonostante sia comunque in grado di catturare l’attenzione del giocatore fin dai primi minuti di gioco, sopratutto per il comparto grafico che gli sviluppatori hanno deciso di adottare.

Tembo the Badass Elephant 3

Conclusioni

Ho avuto modo di provare in anteprima la versione XBOX ONE del titolo e sono rimasto molto soddisfatto fin dai primi minuti di gioco, era esattamente ciò che mi aspettavo dal primo trailer che fu pubblicato in occasione del suo annuncio. Un platform che è stato in grado di attirare la mia attenzione sia perchè adoro il cell shading che per la passione che ho verso questo genere provenendo da titoli come Super Mario Bros, Sonic e molti altri. Un platform divertente e impegnativo quanto basta per offrire al giocatore quel pizzico di sfida di cui ha bisogno per poter completare il titolo con soddisfazione.

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato