[Recensione] Call of Duty: Black Ops III

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 10-11-2015 8:54 Aggiornato il: 10-11-2015 8:58

Dopo aver atteso qualche anno è finalmente arrivato nuovamente il turno di Black Ops, ed oggi siamo qui per condividere con voi la nostra recensione sul terzo capitolo della saga gentilmente concessoci da Activision.

call of duty black OPS III

Call of Duty Black Ops III: Il futuro è adesso!

A distanza di 40 anni dalla conclusione del secondo capitolo della serie Black Ops, si assiste all’evoluzione della tecnologia, l’umanità ha compiuto dei passi da gigante e le difese sono cosi avanzate da sventare ogni forma di attacco aereo o terra. Soldati super addestrati vengono sottoposti a delicate operazioni trasformandosi in macchine da guerra grazie a delle protesi cibernetiche ottime per correre più a lungo, resistere al dolore, camminare sui muri e compiere molte altre operazioni. A livello celebrale arriva la D.N.I, un’interfaccia sofisticata in grado di connettere i soldati tra di loro per permettere di scambiare informazioni in tempo reale o avere un quadro completo sulla situazione in battaglia. 11 sono le missioni che compongono la campagna di questo nuovo capitolo, livelli che possono essere completati sia in ordine che in maniera casuale, ottenendo le giuste ricompense solo dopo averle completate per intero.

call-of-duty-black-ops-3-0804-08-1280x720

I temi trattati in Call of Duty Black Ops III sono maturi e crudi il che porta il giocatore a restare sulla sedia per tutto il tempo grazie sopratutto a scene cosi cruenti e fredde da voler proseguire con la trama per avere ulteriori dettagli. La prima mancanza rispetto al prequel risiede nell’assenza di un cattivo di turno, le missioni vengono completate in maniera lineare spingendo la longevità del titolo fino a 10 ore a difficoltà normale. Il team di sviluppo ha totalmente stravolto la serie proponendo un gameplay che ricorda quello di Titanfall con movimenti e sessioni di sparatorie rapidi e coinvolgenti e introducendo delle novità come la possibilità di controllare droni a distanza. Con i Cyber Core, il giocatore ha la possibilità di sbloccare delle abilità di un ramo durante la campagna, tra queste troviamo la possibilità di strappare cuori ai robot, controllarli, stordire i nemici e molto altro ancora. A volte l’intelligenza artificiale risulta cosi carente che i nemici correranno verso la posizione del giocatore senza preoccuparsi dei danni subiti. La modalità storia è giocabile in compagnia di 3 amici a qualsiasi livello di difficoltà e senza alcuna restrizione e l’aggiunta dei collezionabili sparsi per lo scenario permettono di incrementare ulteriormente la longevità facendo leva sul fattore esplorazione.

black ops 3

Un multiplayer vasto e competitivo

I giocatori potranno incontrarsi in una Hub per visualizzare i propri progressi, trofei sbloccati e cambiare equipaggiamento in vista di una nuova missione. Se nella campagna abbiamo numerose sessioni in cui bisogna camminare o correre sui muri, nel multiplayer potremo farlo esclusivamente se equipaggeremo delle abilità particolari. Una delle modifiche apportate alla difficoltà risiede nel livello di sfida proposto, qualora decideste di completare la storia a normale risulterà assai difficile morire.Per la prima volta nella serie è possibile impersonare un personaggio sia maschile che femminile in quanto non esiste un vero e proprio protagonista, il quale passa in secondo piano dando maggiore rilievo all’insieme.

black ops 3 gameplay

Se la campagna offre una ventata di aria fresca rispetto il passato, ciò non avviene con il multiplayer, il quale pur avendo a disposizione una quantità maggiore di contenuti, risulta una sorta di Dejavu. Ogni specialista per un totale di nove possiede 2 differenti specializzazioni, la prima dedicata alle armi e l’altra alle abilità speciali per un totale di opzioni pari a 18. Torna il Pick 10 in una versione rivista e corretta, i giocatori hanno la possibilità di aggiungere fino a 5 componenti alla propria arma. Addio alla gestione dei drop casuali delle armi o equipaggiamenti che risultano più sensati ed equilibrati rispetto il passato, purtroppo le personalizzazioni estetiche sono davvero poche il che rende questo fattore poco curato. La corsa sui muri vista in Advanced Warfare non è l’unica azione che è possibile compiere in combattimento, difatti troviamo l’aggiunta di sparatorie sott’acqua o nei cieli.  Tra le modalità di gioco rivolte al settore multiplayer vi sono il deathmatch, gungame, Search and Destroy, Hard Point e capture the flag, tra queste spicca la nuovissima Safeguard. La versione che abbiamo avuto modo di provare gira a 60 fps il che rende sia la campagna che il multiplayer più fluido e avvincente possibile. 

black-ops-3

Conclusione e Impressioni

Per giocare a Call of Duty Black Ops III bisogna aver completato il precedente capitolo? Assolutamente No, la storia si distacca totalmente dal suo prequel proponendo qualcosa di differente e innovativo, divertente e più avanzato al punto che sarà come giocare a tutt’altro che Call of Duty. Soddisfatti sia nelle missioni single player nonostante l’assenza di una vera e propria trama ed un cattivo di turno che da un multiplayer vasto e frenetico che non lascia spazio ad una pausa di pochi secondi grazie ai rientri immediati.

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • black ops 3 requisiti raccomandati
  • Black ops 3 immagini