[Recensione] Armikrog

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 30-10-2015 7:32 Aggiornato il: 30-10-2015 7:34

Con una campagna fondi su Kickstarter, il creatore della serie Earthworm Jim ” Doug TenNapel” ha dato vita ad Armikrog, un’avventura grafica realizzata interamente in plastilina. Oggi a distanza di qualche settimana dal lancio siamo qui per condividere con voi la nostra recensione.

Armikog
Armikrog: Quando la plastilina prende vita

La particolarità di Armikrog che ha destato il nostro interesse cosi come quello di molti altri giocatori, risiede nel suo comparto grafico originale e accattivante, con animazioni che sembrano realizzate a mano muovendo i singoli personaggi e oggetti realizzati in plastilina. Una vera delizia con una colonna sonora eccezionale e artistica, adatta ad ogni situazione. Sul piano narrativo la storia si presenta molto semplice ma allo stesso tempo raccontata alla perfezione, in grado di stimolare i vari umori del giocatore, provocando in alcuni momenti delle grosse risate.

Armikrog si presenta tutt’altro che semplice in alcune situazioni, al punto tale che dovremo munirci di carta e penna o di uno smartphone per memorizzare o meglio fotografare le indicazioni che appariranno sullo schermo, enigmi limitati ad una serie di meccanismi da attivare, raccogliendo oggetti che finiscono in un’inventario invisibile dove non è possibile accedervi, in quanto il protagonista utilizzerà in automatico l’oggetto raccolto in passato, togliendo in un certo qual senso il gusto al giocatore di capire quale degli oggetti raccolti è adatto allo scopo.

Armikrog-2-min-1000x500

Dejavu plastilinoso

Conversazioni lineari con la storia, utili sia per capire la narrazione che per ottenere indizi sui puzzle presenti in giro, rendono il titolo una delle avventure grafiche più coinvolgenti dell’ultimo periodo,nonostante la presenza di alcuni limiti come la ripetitività dei puzzle, la tendenza nel far andare avanti e indietro il giocatore per le stanze in maniera forzata e il puntatore del mouse identico a quello del sistema operativo Windows con una struttura dei menu al quanto scomoda e un’interazione ridotta all’osso.

L’assenza di indicazioni su cosa è possibile utilizzare e cercare di capire il perchè l’oggetto nell’inventario (invisibile) non è utilizzabile, portano il giocatore a vagare per lo scenario cercando una risposta o chiedendosi il perchè. Gradita la presenza di marcature sugli oggetti che è possibile raccogliere nello scenario e che come abbiamo già detto finiranno in un’inventario inesistente, consultabile solo dal protagonista nel momento in cui è necessario un’oggetto per risolvere un’enigma, lasciando al giocatore l’amaro in bocca.

armikrog-v6-27325

Inizialmente il gioco presentava alcuni problemi tecnici che per fortuna sono stati risolti dagli sviluppatori con degli aggiornamenti su Steam. Se siete alla ricerca di un’avventura grafica non troppo impegnativa ma allo stesso tempo divertente e innovativa allora Armikrog fa al caso vostro, proposto ad un costo accessibile su Steam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato