Bendy and the Ink Machine: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 03-12-2018 8:50 Aggiornato il: 12-12-2018 9:33

Lanciato su PC Steam ad Aprile 2017, Bendy and the Ink Machine arriva anche su Nintendo Switch, Xbox One e PS4, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione su gentile concessione Dead Good Media.

Bendy and the Ink Machine Recensione

Bendy and the Ink Machine è un survival horror fuori dal comune, completabile in sole poche ore ma in grado di tenere il giocatore incollato alla sedia per l’intera durata. Suddiviso in 5 episodi (per fortuna tutti disponibili), ci fa vestire i panni di Henry Stein, un ex animatore presso gli Joey Drew Studios (autori di Bendy).

Il gioco inizia con una lettera recapitata al protagonista, dove gli viene richiesto di recarsi agli studios dopo 30 anni di assenza. L’edificio è avvolto da una luce giallastra realizzata in cell shading con sagome di Bendy ovunque e del liquido nero che fuoriesce dalla pareti.

Ci troviamo di fronte un horror in prima persona dove l’obiettivo è quello di esplorare da cima a fondo gli studios, risolvendo enigmi ed evitando i tanti pericoli mortali che si annidano ad ogni angolo. 

Se dovessimo catalogare Bendy and the Ink Machine sicuramente lo collocheremmo tra i walking simulator, se non fosse per la presenza di tanto in tanto di alcuni combattimenti o azioni tipiche di un survival horror.

La trama principale viene narrata attraverso dei nastri audio, i quali è possibile reperire e riprodurre in giro durante le esplorazioni delle stanze che compongono gli studios. Audio dopo audio il giocatore riceverà indizi utili a scoprire il mistero che si cela dietro i terrificanti eventi.

Bendy and the Ink Machine è più un gioco narrativo che di combattimento, ciò lo dimostra la rapidità e la facilità nell’abbattere i nemici tramite la cosiddetta arma bianca, optando per un approccio diretto piuttosto che dalla distanza.

Che Bendy sia lento non vi sono dubbi ma è realizzato in modo tale da attirare sia gli appassionati dell’animazione che coloro che sono alla ricerca di un survival horror fuori dal comune, che non sia eccessivamente spaventoso ma allo stesso tempo che alimenti la curiosità grazie ad una trama solida e ben concepita.

Nonostante gli scontri siano per lo più semplici da portare a termine, la debolezza di Henry e l’inefficienza di alcuni colpi, rendono a volte i combattimenti frustranti e ripetitivi. Durante l’avventura ci ritroveremo a cercare determinati oggetti per risolvere gli enigmi, riprodurre audiolog e spulciare ogni angolo delle stanze per individuare eventuali segreti.

Inutile dire che strada facendo capiterà spesso di trovarsi alle prese con il dejavu, tramite la presenza di attività per lo più simili tra loro.

Il budget limitato a disposizione ha in qualche modo influenzato la resa finale del prodotto, anche se la sua originalità ha attirato la nostra attenzione fin da subito. Il tutto è realizzato con un comparto grafico in cell shading ma dai tratti oscuri, dove nero e giallo la fanno da padrone.

Non mancano all’appello i sottotitoli in italiano anche se spesso le traduzioni non risultino ottimali, ponendoci di fronte testi che sembrano tradotti in modo amatoriale. Orecchiabile la colonna sonora, la quale si sposa alla perfezione con gli scenari, sia per le melodie che per gli effetti sonori.

Bendy and the Inc Machine è un’opera videoludica originale quanto accattivante, che nonostante i problemi menzionati merita di essere giocata fino alla sua conclusione.

Bendy and the Ink Machine Gameplay Trailer

  • 7/10
    Grafica - 7/10
  • 7.6/10
    Gameplay - 7.6/10
  • 6.5/10
    Sonoro - 6.5/10
  • 7.4/10
    Trama - 7.4/10
  • 6.5/10
    Longevità - 6.5/10
7/10

0.0

0.0
0%

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato