The Last Of Us 2: Naughty Dog parla degli infetti

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 08-06-2020 7:45

L’uscita di The Last Of Us 2 si avvicina, per l’occasione Naughty Dog torna a parlare del gioco, soffermandosi questa volta sugli infetti e su come si sono evoluti rispetto il precedente capitolo.

The Last Of Us 2: L’evoluzione degli infetti

Il game director del gioco afferma:

Abbiamo lavorato sodo per rendere gli infetti ancora più credibili e convincenti rispetto il precedente capitolo. Uno dei motivi che ci ha spinto a creare gli Shambler, è stato quello di costringere i giocatori a muoversi.

Questo tipo di infetto può attaccare il giocatore con dell’acido corrosivo, per cui non bisogna mai rimanere fermi in una posizione, ciò rende i combattimenti dinamici. Alcuni infetti sono in grado di inibire le capacità del giocatore.

La schivata è stata inserita per evitare i Clicker in vari modi rispetto al precedente episodio. Questo tipo di nemico può risultare estremamente pericoloso, è più agile e veloce ma compensa le caratteristiche di Ellie.

Grazie alla potenza offerta dalla PS4, è stato possibile aggiungere un numero maggiore di infetti sullo schermo. In una scena verrete inseguiti da una vera e propria orda di Runner.

Infine ci sono gli Stalker, i quali non attaccano mai il giocatore in modo casuale ma aspettano il momento giusto per farlo.

Vi ricordiamo che The Last Of Us 2 è previsto per il 19 Giugno in esclusiva PS4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato