Commodore 64 festeggia 25 anni ed e’ancora il piu’venduto al mondo!

Pubblicato da: Luca M.- il: 19-12-2007 15:20

In questi giorni il Commodore 64 ha festeggiato i suoi 25 anni, quel grande vecchio computer color beige che dilagò in tutto il mondo negli anni Ottanta. PotràƒÆ’ sembrare strano ma il Computer più venduto al mondo nella storia resta ancora il Commodore 64. Venduto sia nei negozi di elettronica che grandi magazzini, il Commodore 64 conquistò subito il mercato globale soprattutto per la sua semplicitàƒÆ’ di utilizzo. E resta ancora oggi nel 2007, il computer più venduto della storia con 17 milioni di pezzi venduti in tutto il mondo tra il 1982 quando fu immesso nel mercato e il 1993. Un record di vendite mai battuto da un personal computer o console per videogiochi.Per milioni di ragazzi che hanno vissuto gli Anni Ottanta il Commodore 64 rappresentavo un vero e proprio mito e un idolo per i videogiochi. Secondo Andreas Wallstrom, lo svedese che ha organizzato la festa per celebrare i 25 anni di vita del Commodore 64 su c64.com “C’era qualcosa di magico in quello strumento a partire dalla tastiera, fino ad arrivare alla stampante che si collegava ad essa e, almeno inizialmente, ai pochi giochi creati apposta per il computer”. Nel sito C64.com oggi si possono provare i giochi con i quali ci si poteva divertire con il Commodore 64.

La sua potenza si limitava a 64 Kb, nulla rispetto ai computer di oggi ma una potenza nel 1982. In più era accompagnato da giochi che si svilupparono in qualitàƒÆ’ e numero con il passare del tempo e aveva un prezzo relativamente abbordabile.

Nel 2004 la Commodore è tornata sul mercato con nuove macchine dedicate ai giochi, ma certamente non ha più quel ruolo leader che ebbe un quarto di secolo fa. E oggi, a distanza di 25 anni dalla nascita ufficiale Commodore 64 ha ancora un gran numero di appassionati, molti dei quali si dedicano alla scrittura di nuovi giochi.

Dotato, inizialmente, di memoria a cassette magnetiche, molto lenta, che magari dava qualche problema per la lentezza di utilizzo, fu padrone di primi floppy disk drive 1541. Certo, paragonassimo oggi all’allora, il confronto non reggerebbe, ma per il tempo il floppy disk furono la prima grande innovazione, il passo avanti nelle tecniche di memoria per un computer con cui si poteva, così, formattare e continuare a scrivere.

Ma la forza più grande del successo del Commodore 64 è stato il suo linguaggio, Basic, che dette la possibilitàƒÆ’ di creare programmi in autonomia, tanto che la carriera di molti programmatori, anche italiani, iniziò con la creazione di giochi per Commodore 64.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato