Anteprima Ghost Recon: Future Soldier

Pubblicato da: noth1ng- il: 19-04-2010 8:12 Aggiornato il: 01-09-2015 9:16

Nuovo episodio della saga Ghost Recon, che è pronto a cambiare completamente la visione della “guerra”. Lo stesso produttore, Jean Bernard Jacon, ha detto “La guerra è cambiata“, parlando di Ghost Recon: Future Soldier e proprio per questo oggi vogliamo darvi qualche interessante notizia che riguarda questo titolo.


Future Soldier è ambientato ben 15 anni nel futuro e vuole raccontare la storia dei Ghost, un’unità militare equipaggiata con i più avanzati (in termini di tecnologia) strumenti da guerra.  Una potente fazione nazionalista rovesciato il governo Russo ed invaso le popolazioni del Nord ricche di petrolio. Per evitare lo scoppio di una possibile guerra mondiale, gli Stati Uniti mandano i Ghost ad arrestare l’avanzata della fazione poc’anzi citata e ristabilire così la pace. Come è giusto che sia, voi impersonerete una recluta, il suo nome è Kozak. Anche se la maggior parte del tempo la passerete controllando lui, nel corso del gioco potrete vestire anche i panni di un civile, un ingegnere ed una guardia del corpo.

Potrete scegliere fra quattro classi giocabili: recon, engineer, commander e sniper. Ognuna delle classi sarà accuratamente equipaggiata con armi di ultima generazione, frutto delle ultime ricerche del governo. Gli sviluppatori hanno dichiarato che la maggior parte delle armi presenti in  Future Soldier, sono effettivamente in fase di studio e sviluppo presso gli Stati Uniti e gli uffici ARPA, con l’intenzione di utilizzi in guerre future.

I soldati “recon” sono equipaggiati con una tuta in grado di distorcere la luce. Più semplicemente, questa tuta vi permetterà di essere praticamente invisibili quando rimarrete fermi e creerà una sorta di contorno sfocato intorno al vostro personaggio se in movimento. L’effetto è molto simile a quello del famoso Predator.

La classe “engineer” ha la possibilità di distruggere qualsiasi apparecchio elettronico intorno a loro grazie ad un impulso elettromagnetico. Quest’arma è in grado di interrompere qualsiasi comunicazione in una certa area ed addirittura di bloccare veicoli che transitano grazie all’elettricità. Inoltre, questa classe ha la possibilità di comandare i “droni“, che non sono altro che dei veicoli ben corazzati ed equipaggiati con diverse armi. I droni potranno essere utilizzati per entrare in delle aree particolarmente sorvegliate. In aggiunta alla loro arma principale, questa classe potrà portare con se un mortaio portatile, grazie al quale sarà possibile eliminare grandi quantità di nemici. Altri membri della squadra potranno indicare l’esatta posizione dei nemici direttamente al mortaio. Questo “trucco” funziona molto bene con la classe “sniper“, in quanto può facilmente individuare bersagli da lontano.

I “commander” sono definibili come la classe base del gioco. L’arma principale è un fucile d’assalto che potrà essere modificato per qualsiasi evenienza. La parte superiore dell’arma è un classico fucile d’assalto con una baionetta all’estremità per combattimenti corpo a corpo. La parte inferiore, invece, può essere utilizzata con vari tipi di armi come un lanciagranate ed uno shotgun.

Avrete la possibilità di giocare la campagna single-player in cooperativa sia in split-screen che su Xbox Live. La campagna principale continete 14 missioni che, a detta della Ubisoft, garantiranno un totale di ore di gioco che varia dalle 12 alle 14 complessive. Future Soldier supporta anche il multiplayer fino a 16 giocatori. Potrete scegliere una delle quattro classi e giocare fra tante varietà di mappe (urbane, aperte, e via dicendo). Grazie al sistema di “leveling” implementato da questo gioco, ad ogni passaggio di livello il giocatore verrà ricompensato con nuove armi, migliorie e punti che gli permetteranno di scalare la classifica. Per passare di livello dovrete ovviamente guadagnare punti esperienza nella modalità singolo o online.

La novità più grande di Future Soldier, però, è il “sistema di link-up“. In parole povere, con la semplice pressione di un tasto potrete facilmente fare in modo che un compagno di squadra vi “comandi”, facendolo diventare capo squadra. Il vostro personaggio, quindi, seguirà automaticamente il capo squadra. In questo modo dovrete semplicemente mirare e trovare una copertura adatta, senza avere il pensiero di perdere di vista il capo squadra. Questa funzione potrebbe essere molto utile per chi non è pratico di Ghost Recon e potrà quindi “linkarsi” ad un giocatore più esperto per conoscere le mappe e ricevere dei consigli tramite la chat vocale. Ma il link-up è utile anche per i veterani, in quanto le loro abilità saranno molto più potenti. Ad esempio, potranno condividere la loro invisibilità in modo che duri più a lungo. Ne beneficia anche la classe “engineer”, la quale potrà tranquillamente comandare i droni senza perdere di vista la squadra.

Quello che ovviamente non mancherà anche in questo titolo di Ghost Recon è il sistema di copertura. Potrete ovviamente coprirvi dietro a delle macchine, detriti o muri. Inoltre, potrete entrare in un’area, strisciando letteramente a terra. Ghost Recon: Future Soldier sarà disponibile per PC, Playstation 3 e Xbox360 nel terzo quarto del 2010. Una beta per il multiplayer è prevista per questa estate, con inviti inclusi nelle copie di Splinter Cell: Conviction.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato