Zeus Battlegrounds Battle Royale: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Luca M.- il: 08-12-2018 10:05 Aggiornato il: 06-06-2019 15:53

Quando parliamo di Battle Royale è inevitabile pensare a titoli come Fortnite o PUBG, considerati in un certo senso i capostipiti del genere Battle Royale, i quali hanno dato vita nel corso degli ultimi mesi a svariati titoli tra cui Zeus Battlegrounds, ed è proprio di quest’ultimo che vogliamo parlarvi oggi.

Zeus Battlegrounds Battle Royale Recensione

Lanciato in Early Access come Free to Play su Steam, Zeus Battlegrounds ci porta nel cuore dell’Antica Grecia tra miti e leggende. La versione da noi ricevuta su gentile concessione del team, include tutti i contenuti presenti fin da subito, tra cui il massimo livello attualmente raggiungibile.

Come un qualsiasi Battle Royale lo scopo del gioco è quello di darsi battaglia su di un’isola che rappresenta la Grecia ai tempi dell’Olimpo, dove 100 campioni dovranno adoperarsi dell’equipaggiamento messo a disposizione di tutti, per sopravvivere e ottenere il potere di Zeus.

Partiamo naturalmente disarmati, la prima missione è quella di esplorare lo scenario alla ricerca di un equipaggiamento idoneo, per sopravvivere ad eventuali attacchi da parte di altri giocatori. Non vi sono paracaduti o aerei pronti a portarci a destinazione, l’entrata in scena dei campioni avviene come la caduta di un’asteroide.

Come in ogni Battle Royale, l’aerea di gioco con il tempo è destinata a restringersi portando tutti i partecipanti ad incontrarsi per un scontro colossale, come fossimo su un campo di battaglia spartano.

Nessun fucile o potere particolare ad eccezione di quello offerto da Zeus a coloro che sono degni di riceverlo, le uniche armi a disposizione sono quelle da mischia, tra spade e scudi, bastoni ed ogni altro oggetto utile allo scopo.

Il gioco offre la possibilità di decidere se utilizzare la camera in prima o in terza persona, quest’ultima pensata per mettere in bella mostra l’equipaggiamento ottenuto. Non manca all’appello la possibilità di personalizzare il personaggio, aggiungendo o rimuovendo vari componenti. 

A compensare l’assenza delle armi da fuoco troviamo archi e balestre, quest’ultime rese più lente del previsto, obbligando i giocatori a ricorrere per lo più alle armi menzionate in precedenza. Per spostarsi nello scenario è possibile sia ricorrere alle proprie gambe che a dei carretti trainati da cavalli.

Le armi spaziano da quelle impugnabili singolarmente alle più pesanti ma potenti e utilizzabili a due mani, con la possibilità di abbinare la spada allo scudo. Esistono vari tipi di poteri ma proposti come magie consumabili, quindi si tratta per lo più di agevolazioni temporanee.

Recandosi preso i tanti templi presenti in gioco, è possibile ottenere poteri speciali e magie da Zeus, alcune più potenti ma che richiedono un tempo maggiore per la ricarica ed altre meno efficaci ma utilizzabili con un tempo ridotto.


Ogni area che compone la mappa è caratterizzata da una differente mitologia greca. Il personaggio può nuotare, scalare le pareti, utilizzare i veicoli, fare il doppio salto, parare gli attacchi e colpire i nemici con ferocia.

Zeus Battlegrounds ha tutte le carte in regola per essere una delle tante alternative ai tradizionali Battle Royale, nonostante il comparto tecnico risulti carente e poco curato, nulla che non possa essere risolto con degli aggiornamenti.

Se amate il genere del momento e l’antica Grecia, allora Zeus Battlegrounds potrebbe attirare la vostra attenzione, in quanto fonde le meccaniche di gioco di un Battle Royale a miti e leggende di uno degli imperi che hanno fatto la Storia. 

Zeus Battlegrounds Battle Royale Gameplay Trailer

  • 7/10
    Grafica - 7/10
  • 7.4/10
    Gameplay - 7.4/10
  • 6.8/10
    Sonoro - 6.8/10
  • 6.4/10
    Trama - 6.4/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7/10