The Elder Scrolls Online Wolfhunter: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Luca M.- il: 13-09-2018 8:55 Aggiornato il: 06-06-2019 16:01

The Elder Scrolls Online continua ad espandersi, questa volta è il turno di Wolfhunter, ed oggi su gentile concessione Bethesda vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.

The Elder Scrolls Online Wolfhunter Recensione

Disponibile gratuitamente (si fa per dire) per i possessori di un account ESO Plus o acquistabile separatamente tramite il Crown Store, Wolfhunter non è da considerare una vera e propria espansione a tutti gli effetti, contrariamente a Summset ma più un Dungeon Pack, come molti altri presenti sullo store.

Wolfhunter aggiunge 2 nuovi dungeon: March of Sacrifices e Moon Hunter Keep, lanciato in concomitanza con il diciannovesimo aggiornamento, il quale introduce modifiche e novità non indifferenti, tra cui miglioramenti ai lupi mannari in vista del lancio di questa nuova “espansione” incentrata proprio sulle suddette creature.

L’espansione ci porta ad esplorare nuove location in compagnia di altri cacciatori, fronteggiando epici e ostici boss,  richiedendo dunque un level cap abbastanza cospicuo per avere la meglio. 

Se gli avversari possono essere eliminati con estrema facilità, naturalmente se si dispone del giusto equipaggiamento, non possiamo dire lo stesso per i Boss, i quali richiederanno una differente strategia per avere la meglio.

Portato a termine il primo dungeon, il quale ci permette di fare la conoscenza del cervo bianco, ci ritroveremo nella fortezza dei cacciatori del Silver Dawn, caduta nelle mani di un clan di licantropi guidati da Vykosa. 

Se nel primo dungeon avevamo piena libertà di esplorare foreste lussureggianti, in Moon Hunter Keep inizieremo all’interno di una prigione e dovremo farci strada eliminando i pericoli che si annidano nei meandri più oscuri della fortezza.

Per la realizzazione di questa nuova espansione Bethesda ha indubbiamente gettato un’occhio su capolavori come Castlevania, World of Warcraft o lo stesso Oblivion, proponendo ambientazioni oscure e transilvaniesche. 

I dungeon naturalmente possono essere affrontati nelle 3 difficoltà disponibili (Normale, Veterano e Veterano Difficile), ottenendo differenti ricompense a seconda della difficoltà selezionata, tra cui nuovi equipaggiamenti esclusivi.  

Originali seppure non troppo i boss creati per l’occasione, per un totale di 5 per il secondo dungeon + quelli del precedente, dandoci la sensazione di trovarci per lo più all’interno di una modalità Boss Fight piuttosto che Storia.

ZeniMax con il nuovo aggiornamento introduce novità e migliorie interessanti, accessibili da tutti i giocatori, a differenza dei due dungeon riservati solo a coloro che sono disposti a mettere le mani al portafoglio, come si suol dire.

L’aggiornamento 19 introduce un nuovo battleground “Istirus Outpost”, una zona di combattimento PvP innovativa, obbligando i giocatori a raggiungere i punti di interesse passando per strade differenti a seconda del punto di partenza.

Grazie all’introduzione della Keep Recall Stone è possibile spostarsi velocemente da un punto all’altro durante la guerra, richiamando il genere Battle Royale tanto amato quanto odiato. Durante gli scontri siamo chiamati ad accumulare risorse ma allo stesso tempo difendere gli obiettivi.

Le novità dell’aggiornamento non finiscono di certo qui, viene introdotto anche il deterioramento delle fortezze, obbligandoci a recuperare le risorse il più rapidamente possibile. Concludiamo con il Respec 2.0, funzionalità gradita dai giocatori di livello avanzato, la quale permette di distribuire nuovamente determinati punti senza essere costretti ad azzerare l’intero personaggio. 

Se avete portato a termine la storia principale e tutte le precedenti espansioni o dungeon pack, allora non potete di certo lasciarvi sfuggire Wolfhunter, la quale espande la già generosa esperienza di gioco proposta con diverse ore di divertimento,  regalando a tutti i giocatori che riusciranno a completare i due nuovi dungeon, ricompense non indifferenti.

Accattivante in ambientazione e interessante i contenuti, nonostante la longevità sia nettamente inferiore alle precedenti espansioni. 

The Elder Scrolls Online Wolfhunter Gameplay Trailer

  • 7.8/10
    Grafica - 7.8/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 7.5/10
    Sonoro - 7.5/10
  • 8.4/10
    Trama - 8.4/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7.8/10