Limit Texas Holdem

Pubblicato da: Luca M.- il: 27-11-2008 10:58 Aggiornato il: 31-08-2015 15:37

Il Limit Texas Holdem la tipologia di poker texano forse meno conosciuta dagli attuali giocatori, che preferiscono di gran lunga la più famosa e spregiudicata versione No Limit.

La versione Limit del gioco deve la sua decrescente popolarità  Â alla spettacolarizzazione della No Limit data dalle varie emittenti televisive mondiali che grazie alle loro cronache avvincenti e spregiudicate hanno fatto del No Limit Texas Hold’em la versione più conosciuta ed apprezzata dal pubblico internazionale.

Il Limit Texas Hold’em nasce ovviamente nello stato americano del Texas nel XIX secolo per poi essere “esportato” nella capitale del Peccato Las Vegas negli anni ’70. Tra le versioni di Poker esistenti, è forse quella più adatta ai principianti, sia per la tipologia di gioco, sia per le regole che lo caratterizzano. Impararne le nozioni basilari, data la loro semplicità  non prende molto tempo, ma anche in questo caso è la pratica del gioco a fare la differenza ed a rendere il giocatore un buon frequentatore del tavolo verde.

Vi sono diverse versioni di Limit che spaziano tra i 5-6 e 9 giocatori. Ognuna di queste versioni deve presupporre da parte del giocatore, una diversa maniera di atteggiarsi e diverse strategie, ognuna delle quali deve assolutamente puntare ad ottenere la massima resa, limitando all’osso le perdite. Nel Limit, la possibilità  di bluffare è molto limitata, ed a seconda del numero di giocatori che compongono il tavolo sarà  necessario impostare il proprio gioco secondo una linea attiva o passiva. In entrambe le versioni più conosciute l’aggressività  è l’atteggiamento giusto da applicare essendo l’unico modo per massimizzare la propria mano migliore ed i profitti da essa ricavabile.

Nella versione Short Handed a 5-6 giocatori è necessario combattere ogni piano fino alla fine, onde evitare il ripresentarsi di bui e bluffare ogni volta che la situazione lo consente al fine di limitare al minimo le eventuali perdite economiche.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato