Il Texas Hold’em

Pubblicato da: Luca M.- il: 27-11-2008 10:58 Aggiornato il: 31-08-2015 15:37

Il Texas Hold’em, è sicuramente la variante di poker più giocata e più amata. Conosciuto in Italia come il Poker texano, risulta essere, con ovvia soddisfazione dei detentori delle sale da gioco, la tipologia più giocata in tutto il mondo.

Particolarità  Â straordinaria di questa versione è  grande elasticità  Â che essa consente in quanto a numero di giocatori che possono sedersi allo stesso tavolo.

E’ diffusa la pratica di creare tavoli che vanno dai due ai 10 partecipanti, anche se  a livello teorico, sarebbe possibile arrivare fino ad un massimo di 22 persone in gioco. Il Texas Hold em a differenza del tradizionale Poker, si gioca con un  mazzo da cinquantadue carte di tipo francese, e solo due carte vengono distribuite ai giocatori: cinque vengono successivamente poste, in diverse fasi, dal mazziere al centro del tavolo e sono in comune tra tutti i giocatori, i quali dovranno tentare di estrapolare la migliore combinazione possibile.

Esse vengono tecnicamente definite Community Card. Il Poker Texano ha presto trovato la sua popolarità  anche in Italia, soprattutto grazie alle magnifiche performance di giocatori professionisti come Max Pescatori, il giovane  ma eccezionalmente forte Dario Minieri e Luca Pagano. Quest’ultimo, con il padre Claudio, anch’egli giocatore professionista, ha recentemente fondato, nel 2007 la FITH, la Federazione Italiana Texas Hold’em, che si occupa di organizzare eventi pokeristici in Italia e controllare la crescita di questo gioco nella penisola.

L’Hold’em è in assoluto la variante di Poker più giocata nelle sale online di tutto il mondo. Nonostante la sua apparente facilità , bisogna sempre ricordare che anche il texano è un gioco di strategia e intelligenza al pari del Poker tradizionale. Per tali motivi, prima di lanciarsi in partite di alto livello è bene avere una discreta padronanza del gioco ed aver fatto la giusta quantità  di pratica necessaria all’affinamento della propria strategia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato