Il Texas Hold’em Poker: dai casinò alla conquista di giochi e app

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 03-05-2021 9:41 Aggiornato il: 03-05-2021 10:56

Texas Hold’em, una delle varianti di poker più conosciute al mondo, sta ottenendo successi crescenti tra i giocatori, anche oltre la sfera dei casinò.

Se infatti le sale da gioco – specialmente quelle digitali – sono sempre più attente a questa variante – anche in chiave virtuale – vero è che la modalità cosiddetta “texana” sta conquistando, sempre di più, anche l’attenzione dei videogiochi e delle app dedicate.

Si tratta di un approccio sempre più innovativo da parte degli operatori di settore, dunque, che vede protagonista il Texas Hold’em anche all’interno di contesti inediti, come ad esempio quelli dei videogiochi.

Uno dei pionieri, in questa direzione, è “Governor of Poker” di Youda Games, una delle compagnie del gruppo Azerion: il gioco, dopo l’esordio della prima edizione nel 2008, è giunto a una terza versione che include, oltre all’avvincente trama e alla qualità grafica, anche la possibilità del gioco in modalità “multiplayer”.

Una soluzione innovativa, quest’ultima, che ricorda molto da vicino le proposte sulle piattaforme di operatori come Sisal – specializzato nel videopoker a distanza -, oppure su 888 – il quale pone al centro della propria offerta anche dei tavoli live incentrati sulla variante texana -, così come sui siti di poker esteri, a partire dallo svizzero Swiss Casinos, che invece aderisce alla rete internazionale iPoker della software house Playtech.

Ecco dunque che il poker si riaggancia al mondo dei games, come conferma anche l’esperienza di Red Dead Redemption 2, targato Rockstar Games, un gameplay che fa ampio riferimento al mondo delle carte e al Texas Hold’em in particolare, tra vari saloon virtuali e, comunque, sempre nel rispetto del regolamento “texano”, il quale prevede cinque carte scoperte al centro del tavolo e due carte in mano ai giocatori.

Un grande successo dunque, quello di RDR 2, approdato anche all’online in versione multiplayer, a dimostrazione dell’attualità della variante texana del poker.

Una ulteriore conferma di tale successo viene anche dalle sempre più numerose app dedicate al Texas Hold’em, che ormai si può annoverare di diritto tra i classici del poker: tra le principali c’è quella di Apple, che porta proprio il nome della variante texana, e che è stata inizialmente rilasciata per festeggiare il decimo compleanno dell’App Store, e poi recentemente estesa – nel 2020 – anche ai nuovi modelli di iPad e iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato