7 Card Stud Razz Poker

Pubblicato da: Luca M.- il: 04-12-2008 20:30 Aggiornato il: 31-08-2015 15:37

Tra le varianti del 7 Card Stud ve ne è una chiamata Razz. E’ un gioco molto semplice ma ancora poco conosciuto e diffuso.

Per quanto appaia molto semplice da imparare, è difficile giocarlo se non si ha molta pratica.  Il Razz è stato battezzato come “gioco maledetto“ da diversi professionisti del tavolo verde a causa della particolarità  strutturale e della “difficoltà “ di vittoria.  Le regole del Razz sono più o meno le stesse del 7 Card Stud Poker, con l’unica differenza che per vincere non bisogna fare il punto più alto ma il punto più basso.  Anche nel Razz vi sono due puntate obbligatorie: l’ante, che viene piazzato da tutti i giocatori, ed il bring in. Questa particolare variante del Poker prevede tavoli che vadano da 2 agli 8 giocatori.

A meno che non vi sia un mazziere esterno al gioco, tale ruolo viene assunto ad ogni mano da un giocatore diverso in senso orario. Vengono distribuite le prime carte: due coperte ed una scoperta. Il giocatore con la carta più alta tra quelle scoperte deve effettuare una puntata obbligatoria per entrare al gioco (per appunto il bring in). Se più di un giocatore ha la carta più alta, la parola sta a quello più vicino alla sinistra del mazziere. Questi i turni di puntata.

4th street: viene distribuita una nuova carta scoperta. Il giocatore con la mano più bassa è il primo a poter puntare, passare. Va ricordato che nel Razz scala e colore non vengono contati come punti alti.

5th street: il mazziere distribuisce una nuova carta scoperta e come nel turno rpecedente colui che ha il punto più basso parla per primo. A differenza del bring in e della puntata precedenti, per la quale la somma puntata era pari al limite inferiore di puntata, qui la puntata deve essere pari al limite di puntata superiore.

6th street: viene distribuita un ultima carta scoperta dal mazziere. Le puntate avvengono come nel giro precedente.

7th street: viene distribuita un ultima carta coperta e si effettua un ultimo giro di puntata. Il giocatori a questo punto mostrano il proprio punto. Chi possiede quello più basso vince la mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato