Super Smash Bros: Alcune curiosità che forse non sapevi!

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 06-02-2017 9:41

Chi non conosce la celebre serie Super Smash Bros di Nintendo? Questo famoso franchise videoludico ha accompagnato la crescita di molti nel corso degli anni, ed oggi vogliamo condividere con voi una serie di curiosità che forse non conoscete!

La nascita di Super Smash Bros

Super Smash Bros nasce come un picchiaduro a 4 giocatori prodotto da Nintendo ma sviluppato da Hal Laboratory sotto la supervisione di Masahiro Sakurai (creatore di Kirby). Inizialmente il nome del gioco era Dragon king: The Fighting Game ma con il passare del tempo Satoru Iwata decise di sostituire i lottatori con i personaggi Nintendo. Il gioco fu rilasciato per la prima volta nel lontano 1999 con un budget molto basso, vendendo un milione di copie.

Sonic e Tails – La bufala

All’epoca di Super Smash Bros Melee, circolava la leggenda metropolitana sulla possibile presenza di Sonic e Tails da sbloccare sconfiggendo 20 nemici nella modalità Cruel Mode. La voce nacque a causa di un pesce d’aprile ideato da Electronic Gaming Monthly nell’Aprile del 2002, scherzo preso seriamente da molti giocatori.

Iwata debugging 

L’ex presidente di Nintendo ai tempi dello sviluppo di Super Smash Bros Melee, lavorava nella divisione General Manager Corporate Planning di Hal Laboratory e si occupò personalmente del debug del gioco per 3 settimane.

Questione di numeri

Super Smash Bros per Nintendo 64 vendette all’epoca 5.5 milioni di copie, seguito dal Melee con 7 milioni, il Brawl con 12.9 milioni e 5 milioni tra WiiU e 3DS per l’ultimo capitolo.

La letteratura dello Smash

L’opera letteraria più lunga in assoluto è quella incentrata proprio su Super Smash Bros Brawl, iniziata nel lontano 2008 del 5 Marzo, attualmente conta 220 capitoli per un totale di 4,061,129 parole!

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato