The Evil Within 2: Come sopravvivere con le nostre strategie

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 28-10-2017 11:52 Aggiornato il: 28-10-2017 11:53

Se in questo periodo vi state cimentando nel sequel di una delle più terrificanti avventure di casa Bethesda, parliamo naturalmente di The Evil Within 2, allora siete nel posto giusto, perchè quest’oggi vogliamo condividere con voi “Come sopravvivere con le nostre strategie”. 

Come sopravvivere nel terrificante mondo di The Evil Within 2

I rifugi sono importanti

Prima di partire per l’esplorazione di Union, assicuratevi di fare rifornimento presso un rifugio, oltre a salvare naturalmente i progressi di gioco. Tramite i rifugi potete fabbricare armi ed oggetti utili nel corso dell’avventura con i materiali raccolti, ripristinare la barra vitale tramite una tazza di caffè ed altro ancora. 

Nella balestra confidiamo

Una delle migliori armi del gioco è indubbiamente la balestra, oltre a permettervi di eliminare i nemici rapidamente e a volte silenziosamente, consente di accedere a zone inaccessibili, grazie alla possibilità di sbloccare le serrature con l’elettricità, cercate le munizioni dell’arma in cestini, cassonetti, camion e cosi vi adicendo.

Cecchinando l’oscurità 

Ebbene si, in The Evil Within 2 il cecchino può tornarvi utile ma non è disponibile fin da subito, dovrete recuperare le componenti dell’arma per poi riparare la stessa, una volta ottenute tutte le parti, avete la possibilità di fabbricarla presso il banco da lavoro.

Armato fino ai denti

Inutile dirvi che disporre di un vasto arsenale potrebbe salvarvi le “chiappe”, esplorate, esplorate ed esplorate ancora a partire dal Capitolo 3. Recuperate quante più armi e munizioni possibili se volete vivere a lungo.

Leggi anche The Evil Within 2: Recensione, Trailer e Gameplay

Morte improvvisa

Uccidere i nemici ricorrendo allo stealth non è da vigliacchi, a volte è la soluzione migliore per evitare di scatenare una vera e propria orda di nemici. Assicuratevi di esplorare la zona circostante alla ricerca dei nemici e di scegliere con cura quali eliminare in maniera strategia, per non destare attenzioni indesiderate. Come si suol dire, Dividi et Impera… non dimenticate di raccogliere il liquido verde!

Boscaiolo dei defunti

Una delle armi da mischia più efficaci è l’ascia, procuratevene una durante il vostro giro nello STEM, se restate a corto di munizioni, potrebbe salvarvi la vita, ma non aspettatevi di eliminare decine di nemici.  

Rissa da Bar

Anche le bottiglie sono importanti nel gioco, oltre a distrarre i nemici, permettono di eliminare o stordire gli stessi, dandovi il tempo di fuggire o di finirli come si conviene, raccogliete più bottiglie che potete. 

La pratica rende assassini

Nel capitolo 4 sbloccherete il poligono di tiro presso il rifugio (dove incontrate l’infermiera Tatiana), allenatevi a colpire alla testa i nemici tramite il mini gioco, potrebbe tornarvi utile!

Datevi alla fuga!

A volte fuggire non è da codardi ma è la scelta più giusta, sopratutto quando vi trovate senza munizioni o in prossimità di un nemico difficile o impossibile da buttare giù.  Cercate di attuare prima di tutto un buon diversivo e poi datevi alla fuga!

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento