The Evil Within 2 GUIDA: Dove trovare gli oggetti misteriosi

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 28-10-2017 12:28 Aggiornato il: 20-11-2017 7:55

Come ultima guida della giornata, ma non di certo meno importante, vogliamo condividere con voi Dove trovare gli oggetti misteriosi nascosti nel gioco, legati ad altri titoli prodotti da Bethesda come Quake, Prey, Doom, Dishonored, Wolfenstein, Fallout, The Evil Within e The Elder Scrolls. 

Dove trovare i collezionabili in The Evil Within 2

Se volete arricchire il vostro ufficio durante la permanenza nello STEM, allora non lasciatevi sfuggire i seguenti collezionabili o meglio dire Easter Egg:

  • Dishonored – Maschera di Corvo: Potete trovarla nel capitolo 3, si trova nel treno abbandonato, cercate il vagone del treno con parti di corpo sul pavimento 
  • Wolfenstein – Panzerhund: Cercate nei furgoni, il cane robot si trova fuori il Treadwell Trucking nel capitolo 3, rompete la cassa per trovarlo
  • Quake – Lanciarazzi: Si tratta solo di una replica, può essere recuperato nel Quartiere Residenziale nel Capitolo 3, arrampicatevi dal capannone, in prossimità di una staccionata di ferro, nei pressi dell’House Inn
  • Fallout – Bobblehead: Potete raccoglierlo dal Capitolo 6 e richiede il backtracking. La seconda volta che incontrate il Cacciatore, scappate dalla sua presa e tornate al deposito, troverete l’oggetto nell’angolo tra due colonne di casse

Leggi anche The Evil Within 2: Recensione, Trailer e Gameplay

  • Doom – Action figure: Nel corso del Capitolo 7, potete trovare l’action figure nell’Union Business District, nei pressi del cadavere di un operatore Mobius, dentro il cassonetto nell’angolo della strada
  • The Elder Scrolls – Trofeo: Appena risvegliati nel Capitolo 12, controllate l’ufficio al piano di sopra, sulla scrivania
  • Prey- Tazza: Si trova dietro la scrivania della reception nel Sanctuary Hotel del capitolo 13
  • The Evil Within –Bobblehead di The Keeper: Si trova sulla mensola nel soggiorno della casa di Sebastian 

The Evil Within 2 VIDEO RECENSIONE

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato