Clash Royale Guida: Scheletro Gigante: Quando e Come utilizzarlo

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 31-12-2017 13:40

Chi è il migliore amico del Gigante in Clash Royale? Lo Scheletro Gigante naturalmente, ed oggi vogliamo concludere il 2017 parlandovi proprio di una delle carte più utilizzate, sopratutto nelle prime Arene di gioco. 

Clash Royale: Guida allo Scheletro Gigante

Lo Scheletro Gigante come suggerisce il nome stesso della carta, è un personaggio dalle dimensioni molto generose, devastante in attacco ma molto lento nei movimenti, come il Gigante tradizionale. 

Nel caso ve lo stiate chiedendo, la carta in questione la si ottiene a partire dall’Arena 2 (Pozzo delle Ossa), tramite i classici forzieri o acquisti giornalieri (quando disponibile), di seguito vi riportiamo i suoi valori iniziali:

  • Danno: 130
  • Danni al secondo: 86
  • Danni alla morte: 720
  • Punti ferita: 2100
  • Velocità colpi: 1,5 sec
  • Bersagli: Terra
  • Velocità: Media
  • Portata: Mischia
  • Tempo schieramento: 1 secondo

Si tratta di una carta Epica, che una volta evocata sul campo di battaglia, fa comparire uno scheletro di grandi dimensioni, equipaggiato con una bomba sulle spalle. A differenza di molte altre carte, il vero punto forte dello Scheletro Gigante, risiede nella morte dello stesso.

Nonostante sia lento nei movimenti, è in grado di sferrare pugni alle torri come il tradizionale Gigante, che consentono di provocare un quantitativo ingente di danni, sopratutto una volta potenziata la carta. La sua abilità principale, è quella di lasciar cadere a terra una bomba, in grado di provocare dai 720 danni in su alla sua esplosione. In altre parole uccidendo lo Scheletro Gigante, provocherete l’esplosione della bomba che trasportava.

Inutile dire che se la morte avviene in prossimità della torre, è come avere una lama a doppio taglio, per tanto la sua eliminazione diventa un rischio per la torre stessa,  ma naturalmente obbligatoria per salvaguardarla dai pugni.

Con cosa è consigliabile abbinarla? Presto detto!  La carta Scheletro Gigante può essere abbinata a molteplici altre carte in Clash Royale, tra cui:

  • Scheletro Gigante + Gigante: Una combo micidiale, in quanto abbattere il Gigante in entrambi i casi richiederà un certo numero di attacchi, disporre di 2 giganti simultaneamente, potete ben capire di quanti danni sarete in grado di infliggere alla torre, a patto che il vostro avversario non ricorra all’Orda di Scheletri, per tanto è consigliabile attendere la mossa dell’avversario prima di evocarli (uno per volta)
  • Scheletro Gigante + Orda di Scheletri: Questa combo è efficiente nel caso in cui vogliate proteggere lo Scheletro Gigante dai nemici, quindi evocate prima di tutto il Gigante, dopo di che se il vostro avversario evoca degli scheletri o altri nemici di Terra per annientare il vostro colosso scheletrico, ricorrete all’Orda di Scheletri per difenderlo
  • Scheletro Gigante + Cucciolo di Drago: Diciamolo, il Cucciolo di Drago è quasi sempre un must have nel proprio deck, in quanto si adatta ad ogni occasione, può colpire i nemici sia a terra che in cielo, per tanto potete attuare questa combo per consentire allo Scheletro Gigante di colpire le torri, e nel frattempo al draghetto di colpire i nemici terra-aria
  • Scheletro Gigante + Principe: Lo Scheletro Gigante è molto lento ma devastante, mentre il Principe è più veloce e allo stesso tempo più potente, il consiglio è di far andare il Principe in avanti e poi in retroguardia piazzare lo Scheletro Gigante
  • Scheletro Gigante + Arco X: Una delle combo più devastanti, in quanto mentre l’Arco X colpisce la torre, il Gigante scheletrico distrae i nemici o avanza verso la torre per dargli il colpo di grazia

Avrete sicuramente capito, che la carta in questione può risultare un vero e proprio asso nella manica, ma tenete bene a mente che necessità di un quantitativo molto generoso di Elisir per essere evocata.

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato