Assassin’s Creed: Origins: Quello che c’è da sapere per affrontare al meglio l’avventura

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 01-11-2017 10:52 Aggiornato il: 20-11-2017 7:53

Se avete intenzione di giocare ad Assassin’s Creed Origins, ci sono delle cose molto importanti da sapere, ed oggi siamo qui per condividerle con voi.

Assassin’s Creed: Origins: Quello che c’è da sapere 

I punti di interesse

Nei vecchi Assassin’s Creed, vi erano dei punti di interesse alias torri, le quali una volta sincronizzate, permettevano di rendere visibili porzioni di mappa non indifferenti, oltre a mettere in evidenzia le varie quest. In Origins vi consigliamo di non completare i punti di interesse non avete finito le quest principali dell’area, le missioni secondarie vi porteranno automaticamente nelle aree da esplorare.

Volando con Senu

Senu vi permette di vedere il mondo da una nuova prospettiva, scansionando i dintorni alla ricerca di nemici, materie prime e molto altro ancora. Librandovi nei cieli potete quindi individuare tesori e molto altro da recuperare sia che si trovino dietro una parete che sottoterra o nelle profondità del Nilo. Effettuare le scansioni e sincronizzazioni, aumenta la percezione di Snu, la quale potete potenziarla anche attraverso l’albero delle abilità. 

Smantellare l’obsoleto

Nel nostro articolo Assassin’s Creed Origins STRATEGIE: Tutto quello che c’è da sapere, che vi invitiamo a leggere, vi abbiamo parlato di come smantellare gli oggetti inutili, al fine di ottenere materie prime necessarie per potenziare il proprio equipaggiamento. Se vendete tutti gli oggetti avrete delle monete ma non potete potenziare il vostro equipaggiamento, in quanto vi occorre disporre di un certo numero e tipo di materie, per cui se potete smantellate.

Gli animali sono pericolosi

Nel corso dell’avventura, vi capiterà spesso di imbattervi in varie bestie tra iene, leoni, ippopotami, coccodrilli e molto altri. Non prendete mai alla leggera alcuni combattimenti, potreste pentirvene. 

Alcuni degli animali hanno un livello alto e sono in grado sia di attaccarvi in gruppo che di recarvi molti danni, assicuratevi di avere il giusto equipaggiamento prima di affrontarli, e non dimenticate naturalmente di recuperare pelli ed altro ancora dopo averli uccisi.

Spostarsi rapidamente

Per fortuna esiste la possibilità di spostarsi rapidamente nella mappa, bisogna semplicemente sincronizzare i vari punti, dopo di che una volta richiamata la mappa, premete e tenete premuto il tasto X sull’icona del punto rapido. 

Leggi anche Assassin’s Creed Origins: Guida alle abilità Cacciatore, Guerriero e Veggente

Il fuoco brucia

Il fuoco è una lama a doppio taglio, potrebbe aiutarvi ad eliminare i nemici incendiandoli, ma è in grado anche di causare la vostra morte, per tanto se avete intenzione di giocare con il fuoco, vi consigliamo di prepararvi a fuggire dopo aver provocato un incendio.  

Il denaro va speso saggiamente

Anche se avete intenzione di andarvene in giro con un’abito da RE in stella ad un nobile destriero, evitate di spendere molte monete per cammelli, cavalli, abbigliamento o altro. Ogni hub ospita un negoziante che vende costumi o cavalcature sia comuni che rare, la descrizione potrebbe trarvi in inganno, non servono a nulla, non apportano miglioramenti, comprarli è uno spreco di soldi, considerando che completando missioni otterrete comunque abili e mezzi di trasporto. 

Leggi anche Assassin’s Creed Origins: Recensione, Trailer e Gameplay

Vietato l’accesso

Ebbene si, in Origins il destriero non è intelligente come lo si dipinge, per tanto non sempre fate affidamento alla guida automatica a bordo del vostro destriero, potrebbe portarvi in luoghi molto pericolosi. 

Assassin’s Creed Origins Video Recensione

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato