Xenoblade Chronicles 2: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 01-12-2017 9:29

A partire da oggi, è ufficialmente e finalmente disponibile nei negozi e store digitale, il sequel di Xenoblade Chronicles per Nintendo Switch, e in tale occasione, vogliamo condividere con voi la nostra Recensione

Xenoblade Chronicles 2 Recensione

Per concludere l’anno in bellezza, casa Kyoto ha deciso di lanciare sul mercato uno tra i più attesi JRPG in esclusiva Nintendo Switch. L’ultima fatica del team Monolith ci vede nei panni di Rex, un orfanello che sopravvive recuperando tesori e rottami da vendere, celati in un oceano di nuvole.

La popolazione sopravvissuta, è costretta a vivere su degli enormi continenti in movimento, titani volanti che ospitano intere città sul proprio dorso. La civiltà si sta estinguendo, l’unico modo per sopravvivere, è quello di raggiungere la cima del grande Albero del Mondo, o per lo mento questo è quanto narra la leggenda.

Rex riceve un ingaggio molto importante, con una ricompensa tutt’altro che misera, accettando di buon grado la missione fin da subito, nonostante il consiglio del suo amico Titano.

Dopo aver portato a termine un breve prologo, ed aver famigliarizzato con i controlli di gioco, oltre aver fatto la conoscenza dei primi personaggi, ci ritroviamo nell’avventura vera e propria, con la possibilità di padroneggiare i Gladius.

Nel corso del gioco, Rex e i suoi compagni di squadra (per un massimo di 3 per volta), possono ricorrere ai Gladius per avere la meglio sui nemici, utilizzandoli per concatenare combo, sbloccare poteri aggiuntivi e potenziandoli in molteplici modi.

Superato il tutorial, nel quale possiamo apprendere tutto quello che c’è da sapere, avremo a disposizione un intero mondo di gioco da esplorare, con il tanto amato ciclo giorno-notte, il quale influirà non solo sugli scenari ma anche sulle creature incontrate. 

Alcune delle location, non saranno accessibili fin da subito, ma solo in determinati momenti. Tramite un indicatore su schermo, è possibile conoscere l’esatta posizione del titano, per potervi accedere al fine di recuperare qualche raro tesoro. 

La vastità delle ambientazioni, ci ha lasciato senza parole e la possibilità di tornare nei luoghi già visitati, per completare missioni secondarie, recuperare tesori o accedere a luoghi inizialmente inaccessibili, non è da meno.

L’esplorazione è indubbiamente il cuore di Xenoblade Chronicles 2, suddividendo le varie zone in difficoltà, a seconda dei mostri che le popolano, obbligandoci a livellare ed equipaggiarci al meglio, prima di addentrarci in zone inizialmente non sicure. 

Tutti i nemici incontrati, possono essere combattuti, avvicinandosi agli stessi, si da il via al classico combattimento, dove dovremo utilizzare l’arsenale in dotazione e le abilità sbloccate, per avere la meglio. Grazie alla presenza dei Gladius, è possibile ricevere supporto sia difensivo che offensivo durante gli scontri. 

In caso di morte, verremo rianimati dal compagno più vicino alla nostra posizione, con la possibilità di fare lo stesso.  A seguito del gameover, quando tutti i compagni di squadra subiranno il K.O, ci ritroveremo a riprendere la partita dall’ultimo checkpoint raggiunto.

Le battaglie, inizialmente risulteranno legnose, sopratutto per gli amanti degli scontri dinamici. 3 sono i pulsanti del controller utilizzabili durante gli scontri, per infliggere differenti tipi di attacchi.

Mettendo a segno un certo numero di colpi, avremo accesso ad effetti secondari, i quali variano, in base a fattori come la posizione del personaggio e le vulnerabilità del nemico.  

Tra gli effetti troviamo, la generazione di pozioni curative,particolarmente utili in situazioni di inferiorità numerica. Tramite un apposito menù, potremo modificare la priorità di attacco e dare vita ad un set personale.

Concatenando gli attacchi tra i vari membri della squadra, avremo modo di sferrare combo molto potenti, utili contro i boss o semplici nemici.  Molto generoso il livello di personalizzazione, tra cui la possibilità di equipaggiare fino a 3 Gladius differenti. 

In ogni città visitata, è possibile fare shopping presso i negozi della zona, o parlare con i personaggi per ottenere missioni secondarie, recuperando oggetti utili e unici.Dalla mappa è possibile tenere sotto controllo tutte le location, con la possibilità di monitorare il loro status tramite un sistema a stelle.

100 circa, le ore richieste per portare a termine l’avventura, longevità che si estende con la ricerca dei collezionabili.  Discutibile la scelta di utilizzare una risoluzione molto bassa sia in versione dock che portatile, rovinando in parte la bellezza dei vasti paesaggi presenti nel titolo. 

Nulla da ridire per il comparto tecnico, con un gameplay frenetico e mai noioso, fluido e mai soggetto a bruschi cali di frame, nonostante la presenza a volte, di lunghi caricamenti.

Ottima la scelta di una colonna sonora che si sposa alla perfezione sia nei momenti esplorativi che durante le battaglie. Xenoblade Chronicles 2, è la dimostrazione in parte, che nonostante il comparto grafico non sia dei migliori, apparendo il più delle volte come un gioco 3DS, è in grado di intrattenere i giocatori per l’intera durata.  

Xenoblade Chronicles 2 Gameplay Trailer

8.7

Grafica
7.5
75%
Gameplay
8.5
85%
Sonoro
8.8
88%
Longevità
9.5
95%
Trama
9.0
90%

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • nintendo switch xenoblade 2 portatile