UNDER NIGHT IN-BIRTH Exe Late: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 09-02-2018 9:35

Il 2018 è indubbiamente iniziato con il piede giusto per i picchiaduro, dopo il debutto di Street Fighter V Arcade Edition, Dissidia Final Fantasy NT e Dragon Ball Fighter Z, è il turno di Under Night In Birth Exe Late, rivolto a tutti gli appassionati del genere 2D in cell shading.

UNDER NIGHT IN-BIRTH Exe Late Recensione

Nel corso degli anni il franchise Under Night ha subito notevoli migliorie ed aggiornamenti sia al roster che alle meccaniche di gioco, ciò ha permesso al suddetto picchiaduro, di debuttare nel 2015 nell’edizione Exe Late in Giappone, tramite le salagiochi del paese, ed oggi a distanza di 3 anni circa possiamo mettere le mani sul titolo anche su PS4.

Quest’ultima edizione include 4 nuovi lottatori, tra cui Mika, Phonon, Enkidu e Wagner oltre le migliorie citate, ponendoci dunque di fronte un roster di ben 20 personaggi diversificati tra di loro.

Il gioco ci porta nel bel mezzo dell’Hollow Night, una notte che avviene una sola volta l’anno, la quale consente a delle mostruose creature, di entrare in contatto con gli esseri umani, invadendo i loro mondo.

Coloro che riescono a sopravvivere acquisiscono poteri sovrannaturali chiamati In.Birth. In Under Night seguiamo le vicende di Hyde, uno dei superstiti dell’Hollow Night, il cui destino vedrà coinvolti numerosi altri lottatori.

Se siete cresciuti con BlazeBlue o Gulty Gear (giusto per citare qualche picchiaduro dal medesimo stampo), avrete abbastanza famigliarità con il sistema di combattimento, il quale si suddivide in 3 differenti tipologie di attacco, ossia leggero, medio e potente.

La caratteristica principale che differenzia i suddetti picchiaduro, risiede nella presenza della barra EXS, la quale una volta riempita, permette di dare vita a combo devastanti, ricaricabile sia subendo che infliggendo danni.

Tra le modalità troviamo l’Arcade e la Chonicles, quest’ultima funge da vera e propria visual novel a episodi, i quali possono essere sbloccati progressivamente, con una longevità che si attesta sulle 10 ore circa.

Non manca naturalmente all’appello la possibilità di sbloccare nuovi contenuti utilizzando la valuta in gioco, la quale può essere ottenuta portando a termine le varie modalità o vincendo i singoli scontri. 

Under Night In Birth Exe Late si presenta come il classico picchiaduro 2D in cell shading ma dalle meccaniche di gioco frenetiche, che richiamano per certi versi il recente Dragon Ball Fighter Z, dove solo chi è in grado di concatenare le combo può uscire vittorioso dagli scontri.

Coloro che dopo aver portato a termine l’Arcade e la Visual Novel desiderano continuare ad immergersi in questa coinvolgente esperienza di gioco, possono cimentarsi negli scontri online, dove è possibile utilizzare i personaggi del roster e i contenuti sbloccati in singolo. 

Under Night In Birth Exe Late è tutto ciò che ricercate in un picchiaduro, dal comparto grafico in cell shading vecchia scuola ad un gameplay frenetico e vario, nonostante la presenza di un numero di lottatori ridotto all’essenziale.

Il titolo è la dimostrazione di come è possibile attirare a se un pubblico molto vasto, sia gli appassionati dei Visual Novel che dei tradizionali picchiaduro, mescolando i due generi. 

UNDER NIGHT IN-BIRTH Exe Late Gameplay Trailer

7.8

Grafica
8.0
80%
Gameplay
8.5
85%
Sonoro
7.8
78%
Longevità
7.5
75%
Trama
7.0
70%

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • Under night in birth