Time Recoil: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 31-10-2017 8:03 Aggiornato il: 31-10-2017 8:05

L’uomo da sempre sogna di poter viaggiare nel tempo, al fine di assistere ad eventi del passato o mutarli per cambiare il futuro, per questo motivo, sono molti i titoli che fanno leva sul fattore temporale e tra questi troviamo Time Recoil, di cui vogliamo parlarvi quest’oggi.  

Time Recoil Recensione

Time Recoil ci fa vestire i panni di Alexa, la quale ha il dono o meglio tecnologia per viaggiare nel tempo, al fine di arrestare i piani del malvagio dittatore Mr. Time. Correva l’anno 1978 quando un folle scienziato utilizzò le sue invenzioni per sottomettere buona parte dell’Europa.

Un gruppo di persone si oppose alla tirannia del Signore Tempo, dando vita ai Recoilers, liberando Alexa, dotata di abilità speciali e immune agli effetti collaterali dovuti ai viaggi nel tempo, nel tentativo di arrestare i piani del malvagio scienziato.

Inizia cosi Time Recoil, il gioco si basa sul modello Top Down con visuale isometrica, la quale consente di attuare le migliorie strategie sul campo, oltre ad avere una chiara e ampia visione sulla presenza di trappole e nemici nei 56 livelli suddivisi in 5 atti e da ambientazioni differenti, il tutto per una durata di circa 6 ore.  

Le abilità di cui dispone Alexa richiamano per certi versi quelle viste in Quantum Break, le quali conferiscono al gioco un gameplay piacevole e divertente, coinvolgente ed originale. Compiendo delle serie di uccisioni, è possibile ottenere dei bonus in grado ai alterare gli schemi classici del gioco.

Tramite le doppie uccisioni si attraversano le pareti utilizzando il dash, una sorta di carica che permette di travolgere i nemici. Con 4 uccisioni invece si sblocca un dash più potente e con 6 avremo a disposizione la possibilità di causare una piccola esplosione, infine ogni 8 uccisioni, ci viene offerta la possibilità di arrestare il tempo a comando.

Dopo aver utilizzato una delle abilità ottenute, il ciclo di uccisioni ricomincia al fine di ripristinarle, utilizzando un vasto arsenale a disposizione tra pistola, fucili d’assalto ed RPG. Nei primi livelli ci ritroveremo a sparare come se non ci fosse un domani, ma con il progredire del gioco, il sistema stesso muterà, obbligandoci ad adottare delle strategie a causa delle poche munizioni a disposizione e della difficoltà del titolo. 

Time Recoil Gameplay Trailer

 

Morire in un livello equivale a ricominciarlo, offrendoci dunque la possibilità di riprendere l’avventura dall’ultimo livello raggiunto. L’accompagnamento musicale richiama i classici 8 bit, risultando accettabile e mai fastidiosa.

L’Hud del gioco pur essenziale, risulta estremamente funzionale, a dimostrazione di come Time Recoil pur non brillando di luce propria in termini grafici, è in grado di coinvolgere il giocatore per tutta la durata, o per lo meno coloro che sono cresciuti con i titoli isometrici.

5.4

Grafica
4.0
40%
Gameplay
5.5
55%
Sonoro
6.0
60%
Longevità
6.5
65%
Trama
5.0
50%

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento