Spintires MudRunner: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 03-11-2017 8:06

Avete sempre sognato guidare camion e mezzi pesanti per terreni fangosi? Allora Mud Runner è il gioco che fa per voi, ed oggi vogliamo condividere la nostra Recensione, anticipandovi che il gioco è disponibile su PC, PS4 e Xbox One.  

Spintires MudRunner Recensione

Nel lontano ma non troppo 2014, arrivo sul mercato Spintires, sviluppato da Saber Interactive, contando ben un milione di giocatori. A distanza di 3 anni arriva una versione migliorata ed aggiornata dello stesso, con modalità sfide inedite tra cui la co-operativa a 4 giocatori.

Spintires Mud Runner non è un racing game o un simulatore ma un gioco fuori dal comune, che richiama per certi versi lo show televisivo Trasporti Eccezionali, nel quale bisogna controllare dei mezzi di grandi dimensioni, allo scopo di compiere determinati lavori o manovre spericolate, in scenari selvaggi e dal terreno tutt’altro che semplice da affrontare.

Dopo un breve tutorial, obbligatorio quanto indispensabile per famigliarizzare con i veicoli presenti, ci ritroveremo a vagare per una delle 9 mappe a disposizione, con la possibilità di progredire in una sorta di carriera.

Mud Runner offre ambienti totalmente sandbox e tutti da esplorare, consentendo ai giocatori di muoversi liberamente alla ricerca di punti di interesse come garage e veicoli da sbloccare oltre una mola di lavoro non indifferente. Recuperato il veicolo e portato in uno dei garage disponibili, verrà sbloccato per essere selezionato in qualsiasi momento.

I mezzi di trasporto essendo dotati di trazione integrale e di verricello da utilizzare in casi disperati, allo scopo di aumentare la trazione, è facile che s’impantanino nel terreno fangoso, per tanto è consigliabile percorrere sempre le strade già battute, piuttosto che precipitarsi nella foresta selvaggia.  

A volte ci ritroveremo a fare delle consegne a lunga distanza in puro stile Euro Truck, tenendo sotto controllo sia il materiale trasportato che cercando di evitare pericoli come fiumi, fango, burroni ed altro ancora, deviando la strada principale a causa di un passaggio chiuso, obbligandoci ad adoperarci di una strada alternativa.

Mud Runner offre un sistema della fisica molto avanzato, dall’erba al fogliame, dall’acqua di fiumi e ruscelli alle pozzanghere, per restituire un feedback più reale possibile. Ad esempio dopo aver affrontato del fango ci ritroveremo con dei pneumatici dall’aderenza ridotta, obbligandoci a lavarli nella prima pozza d’acqua disponibile. 

Non manca all’appello il ciclo giorno-notte, peccato che non siano presenti le condizioni meteorologiche, ritrovandoci il più delle volte sotto un cielo nuvoloso o nebbioso ma senza temporali all’orizzonte.  

Le missioni disponibili non sono numerose ma le vaste mappe open world da esplorare e il numero dei veicoli dalle proprietà uniche, ci consentono di restare incollati al titolo per un tempo maggiore.

Ogni accessorio o rimorchio montato sul camion incide sul peso totale dello stesso, oltre che sul consumo del carburante, diminuendo l’accelerata, la velocità e i chilometri percorribili, portandoci a pianificare il carico prima di partire. 

Il titolo come detto supporta una modalità multiplayer fino a 4 giocatori, consentendoci di compiere le svariate sfide con amici o sconosciuti. Una delle cose che ci ha deluso, risiede nel comparto grafico a volte tutt’altro che reale, nonostante le impostazioni grafiche siano settate al massimo su un PC con i7 3770, 16GB di RAM e Scheda Video NVIDIA GEFORCE GTX 1080 8GB. 

La visuale interna dei veicoli è poco curata, ponendo maggiore enfasi sull’esterno degli stessi e sugli scenari e la camera non aiuta di certo il titolo, portandoci a dover continuamente ruotare la visuale durante l’esplorazione con visuale esterna al veicolo. 

Spintires MudRunner GAMEPLAY TRAILER

7.2

Mud Runner offre indubbiamente il giusto livello di sfida, portando i giocatori a pianificare ogni singolo spostamento, un titolo fuori dal comune e coinvolgente, interessante quanto consigliato, peccato che il sistema di gioco risulti a volte troppo ostico da scoraggiare coloro che decidono di cimentarsi in questa avventura selvaggia.

Grafica
7.5
75%
Gameplay
7.0
70%
Sonoro
6.5
65%
Longevità
7.8
78%

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento