Shantae:Halfe Genie Hero Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 10-06-2017 7:30 Aggiornato il: 10-06-2017 8:06

Dopo il successo dei primi capitoli in pixelart e la campagna su Kickstarter per la raccolta dei fondi necessari al suo sviluppo, Shantae: Halfe Genie Hero è ufficialmente approdato su PC e console di nuova generazione, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.

Halfe Genie Hero:  Shantae in cell shading

Il team di sviluppo “Wayforward” con Halfe Genie Hero abbandona lo stile grafico vecchia scuola proponendo delle texture in alta risoluzione che rendono giustizia al gioco e che per certi versi ricordano il Ducktales Remastered curato dalla stessa casa.

In Shantae Half Hero ci ritroviamo in un mondo piratesco e indiano in HD con animazioni estremamente curate in ogni minimo dettaglio, dando l’impressione a volte di essere in un cartone animato.

La storia inizia con Shantae dormiente, la quale si risveglia nel cuore della notte per recarsi nella cantina del laboratorio dello zio, imbattendosi in una strana luce che le affiderà un compito importante, salvare il mondo dei Geni dalle forze del male.

Dopo il brusco risveglio ci ritroviamo a fare due chiacchiere con lo zio nel suo laboratorio per poi uscire fuori dallo stesso ed iniziare il gioco vero e proprio.

Regina delle trasformazioni

Shantae si divide in due parti: Completare le richieste che vengono affidate al giocatore durante la permanenza al villaggio e superare i vari stage proposti per un totale di 7, i quali escludendo il livello finale, vanno rigiocati molteplici volte per accedere ad aree prima inaccessibili utilizzando abilità e poteri sbloccati nel corso del gioco.

In ogni livello oltre i classici nemici vi sono dei boss da sconfiggere e segreti da svelare. Ogni qual volta si sconfigge un boss e si porta a termine uno stage, si ottiene un nuovo potere, il quale consente a Shantae di trasformarsi in una differente creatura, da una sirena ad un granchio, da un’elefante ad un topolino e perfino un’arpia ed altri ancora. 

Alcuni di essi dovranno essere recuperati in forzieri sparsi per il mondo di gioco, ben custoditi e nascosti, accessibili solo sfruttando le altre abilità precedentemente sbloccate, costringendo il giocatore a ripetere più e più volte ogni singolo livello.

Alla scoperta dei 7 mari

Oltre le trasformazioni vi sono altri collezionabili da scovare come le chiavi che consentono di aprire le porte bloccate nella galleria d’arte, cuori che permettono di ampliare la propria barra della salute e abilità per le trasformazioni, le quali permettono ai singoli animali di eseguire particolari mosse mirate non solo a sconfiggere i nemici ma anche ad accedere a zone inizialmente impossibili da raggiungere.

E’ possibile salvare la partita sia tramite il villaggio che all’inizio di ogni livello o parte dello stesso. Gli stage si dividono in 2 o più parti prima di accedere al Boss, permettendo al giocatore in caso di sconfitta, di ritentare la sorte dall’ultimo checkpoint raggiunto.

Il mondo di gioco nonostante la presenza di soli 7 livelli da portare a termine è molto vasto, ricco di segreti da scoprire e zone cosi nascoste che costringeranno il giocatore a ripetere molteplici volte lo stesso livello per la loro ricerca.

Dopo aver portato a termine l’avventura principale, è possibile rigiocare disponendo di tutte le trasformazioni o proseguire la stessa avventura alla ricerca di collezionabili o quest secondarie, le quali ricompensano il giocatore con dei gadget extra da collezionare per sbloccare l’obiettivo o il trofeo dedicato.

Ogni trasformazione può essere utilizzata all’infinito a differenza dei poteri che è possibile acquistare presso il mercante della città o quello nascosto in determinati stage e presentano una barra del mana, ricaricabile ingerendo una pozione. Le abilità cosi come le pozioni e tutti gli altri gadget vanno pagati con pietre preziose che è possibile recuperare eliminando i nemici o rompendo delle ampolle. 

Tra le abilità di Shantae vi è la bolla protettiva o auto respingente, le palle di fuoco, i fulmini, le spade e perfino una palla chiodata utile per proteggersi dagli attacchi avversari. Per ognuna di esse esistono 3 livelli che è possibile acquistare a caro prezzo.

Si parte da 40 monete per la versione base fino ad arrivare a 500 per la finale, monete ottenibili completando i livelli, sconfiggendo i boss e rompendo i vasi dorati.

Shantae Halfe Genie Hero Gameplay 

8.6

Halfe Genie Hero dimostra di come la qualità in un titolo sia alla base di tutto, da un comparto grafico eccelso ad un sonoro coinvolgente ed accattivante che si sposa alla perfezione con le ambientazioni, arricchendo il tutto con un gameplay seppur ripetitivo mai monotono.

Grafica
9.0
90%
Gameplay
9.0
90%
Sonoro
9.0
90%
Trama
8.5
85%
Longevità
7.5
75%

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento