[Recensione] Assassin’s Creed Revelations

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 14-11-2011 11:56 Aggiornato il: 14-11-2011 18:31

Altair ed Ezio Auditore sono tornati per una nuova fantastica avventura della serie Assassin’s Creed. Noi di gamerbrain ci riamo recati a Costantinopoli e Masyaf per conoscere meglio il nuovo titolo di casa Ubisoft .

Assassin’s Creed Revelations è l’ultimo titolo dedicato ai 2 famosi assassini ma non ultimo della saga. Secondo quanto ha dichiarato Ubisoft, la serie più famosa della generazione attuale vedrà la fine nel 2012 con l’ultimo capitolo. In Revelations avremo la possibilità di comprendere dei misteri che finora erano rimasti celati. Cosa è successo dopo la morte di Al Mualim ? Come ha trascorso gli ultimi giorni Altair? Dove ha deposto la mela ? Ezio Auditore dopo aver sconfitto Cesare Borgia dove si è recato e perchè? Tutti questi interrogatori troveranno risposta in Assassin’s Creed Revelations. Per coloro che hanno terminato il Brotherood, sicuramente saranno curiosi di sapere cosa è accaduto dopo che Desmond è stato costretto a uccidere Lucy.

Il gioco come per i precedenti capitoli permetterà di vestire i panni di Ezio Auditore e per la seconda e ultima volta, di Altair, il primo Assassino, colui che ha dato origine a tutto. Non mancherà la possibilità di utilizzare anche Desmond. Questa volta a differenza degli altri capitoli, Desmond avrà un ruolo fondamentale anche se non da protagonista effettivo almeno per ora. Nei precedenti capitoli, Desmond per rivivere le vicende dei suoi antenati Ezio e Altair doveva posizionarsi sull’Animus, in Revelations si troverà in coma dopo gli avvenimenti di Brotherood e farà finalmente la conoscenza del soggetto 16 che gli rivelerà di trovarsi in una parte dell’Animus segreta anche ai ricercatori.

In questo particolare mondo chiamato l’isola, vi sono dei portali che possono essere sbloccati raccogliendo un certo numero di frammenti, tali portali permetteranno al giocatore di scoprire l’intera storia di Desmond dalla sua nascita al momento del rapimento avvenuto nel primo capitolo, il tutto in prima persona. Perchè è stato rapito? Dove si trovava quando è successo? Come hanno fatto i rapitori dell’Abstergo a conoscere la sua ubicazione? Raccogliendo i frammenti sparsi per Costantinopoli, sarà possibile sbloccare i vari portali per un totale di 5 e trovare le risposte a queste domande. Nell’isola è presente anche un grosso portale che permette al giocatore di cimentarsi nelle vicende di Ezio Auditore in qualsiasi momento.

La domanda nasce spontanea, ed Altair? Semplice, come Desmond avrà ricordi di Ezio, a sua volta Ezio potrà vestire i panni di Altair. La città che è stata scelta dagli sviluppatori per questo nuovo capitolo della saga è Costantinopoli a differenza di Roma che abbiamo potuto ammirare in Brotherood. Numerose missioni da affrontare, sia principali che secondarie, ritornano gli assassini da salvare ed arruolare nella confraternita, negozi da acquistare solo che a differenza di Brotherood non vi sono le torri da incendiare ma delle torri da conquistare dopo aver eliminato la guardia che comanda la zona. Di novità ve ne sono tante sia al livello di gameplay che di modalità. Ezio vanterà di nuove armi tra cui un uncino che scatterà fuori come la lama celata e servirà per aggrapparsi alle sporgenze più rapidamente, per scorrere su una corda, evitare i nemici in corsa e molto altro ancora.

Nei precedenti capitoli, vi erano boss da eliminare, in Revelations troveremo meno della metà di individui da assassinare poichè i compiti e le missioni saranno di differente tipologia. I covi degli Assassini torneranno anche in questo capitolo ma questa volta, potranno essere conquistati dai templari e per riaverli, gli sviluppatori hanno deciso di creare una modalità strategica dove nei panni di Ezio bisogna controllare le truppe e spendere denaro per creare insediamenti, posizionare gli arcieri e cosi via dicendo, per riavere il covo conquistato dai templari, si dovranno sconfiggere le diverse ondate di nemici.

In Assassin’s Creed 2 vi erano i sigilli da recuperare per avere l’armatura di Altair, in Brotherood le chiavi di Romolo mentre in Revelations vi saranno delle chiavi da recuperare che serviranno per aprire la cripta nascosta in Masyaf. A differenza dei capitoli precedenti tali chiavi sono obbligatorie per il proseguimento della storia. Graficamente il gioco non ha cambiamenti rispetto a Brotherood, le novità risiedono sull’ambientazione e sul gameplay. Non manca all’appello un comparto multiplayer molto simile a quello visto in Brotherood.

Assassin’s Creed Revelations vi lascerà a bocca aperta per le scioccanti rivelazioni da cui prende il nome il gioco, dopo 3 titoli della serie ricchi di mistero, i giocatori troveranno finalmente delle risposte a molti interrogativi. Dopotutto niente è reale, tutto è lecito!

Voti :

Gameplay : 9.5
Sonoro : 8.5
Grafica : 9.0
Longevità : 9.5

Voto Finale : 9.0

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato