Night in the Woods: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 18-12-2017 9:50

Dopo aver ottenuto i fondi necessari per lo sviluppo tramite Kickstarter, Night in the Woods è approdato su PC e successivamente PS4. Quest’oggi a distanza di un’anno circa dalla commercializzazione, siamo lieti di condividere con voi la nostra Recensione, dopo il recente debutto anche su Xbox One.

Night in the Woods Recensione

Nel gioco vestiamo i panni di Mae Borowski, un gatto misterioso, il quale dopo aver abbandonato il college, ritorna nella città natale, ma si ritroverà a dover recuperare molti dei rapporti arenati nel corso del tempo, oltre a scoprire il mistero legato ad alcuni strani eventi, che avvengono nei dintorni del paese.  

Night in the Woods ci pone di fronte un comparto grafico accattivante quanto originale, con una generosa presenza di dialoghi a scelta multipla, purtroppo totalmente in lingua inglese, le quali consentono di migliorare o peggiorare i rapporti con i vari personaggi incontrati. 

Pochi sono i pulsanti da padroneggiare, dal salto ai movimenti del micio, fino all’interazione con personaggi ed oggetti presenti negli scenari. Durante l’esplorazione della cittadina e dintorni, è possibile cimentarsi in minigiochi di vario tipo. 

Nel corso dell’avventura avremo la possibilità di sbloccare nuovi brani, i quali possono essere suonati con il proprio basso nella cameretta, o in compagnia della propria band, premendo i pulsanti che appaiono sullo schermo con il giusto tempismo, come accade in Guitar Hero.

Per distogliere l’attenzione della trama principale, e dal correre di qua e di la interagendo con i personaggi, allo scopo di ottenere maggiori dettagli sulla trama, il team di sviluppo ha pensato bene di pre-installare nel computer di Mae, un GDR dal comparto grafico e sonoro retro, dove nei panni di un gatto armato di spada, dovremo farci strada in vari dungeon, uccidendo i nemici ed aprendo i forzieri.

Night in the Woods è suddiviso in capitoli, con una longevità sufficiente per raccontare una trama misteriosa e coinvolgente che non tenga eccessivamente sulle spine i giocatori.  L’assenza del supporto italiano, nonostante la presenza di dialoghi semplici da comprendere, rende il titolo inadatto a coloro che non masticano la lingua estera, in quanto il cuore di Night in the Woods, risiede nel sistema a scelta multipla che ricorda i giochi prodotti da Telltale.

Nessun tutorial a disposizione, il gioco inizia all’interno di una metropolitana, dove faremo la conoscenza del primo personaggio e interazioni, ponendoci fin da subito di fronte al sistema di scelte citato. 

La colonna sonora si sposa alla perfezione con gli eventi e scenari proposti, facendo da padrone grazie alla quasi totale assenza di un doppiaggio, surclassando i pochi ma presenti effetti sonori, il tutto condito da un gameplay seppur ripetitivo, semplice e immediato.

Night in the Woods risulta ostico da collocare in una categoria ben precisa, in quanto nonostante presenti in maniera quasi marcata, sessioni di platform, il titolo pone maggiore enfasi sulla trama stessa, fulcro di un’esperienza videoludica consigliata e coinvolgente, originale e accattivante, che merita la vostra attenzione per l’intera durata.

Night in the Woods Video Recensione

7.4

Grafica
8.0
80%
Gameplay
7.0
70%
Sonoro
7.5
75%
Longevità
6.8
68%
Trama
7.8
78%

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato