Mighty Morphin Power Rangers Mega Battle: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 28-01-2017 8:56 Aggiornato il: 28-01-2017 12:18

Chi non è cresciuto cantando GO GO POWER RANGER!?!? I celebri guerrieri tornano su console di nuova generazione con un nuovo videogioco, il quale resta fedele ai picchiaduro a scorrimento 2D del passato ma proponendo un comparto grafico innovativo ed originale,grazie al cell shading che dona al titolo un tocco cartoonesco. 

Una nuova minaccia per i Power Ranger

Power Rangers Mega Battle è un picchiaduro 2D a scorrimento come i titoli del passato, corredato da un comparto grafico realizzato in puro stile cartone animato, accompagnato in ogni stage dalle celebri musiche della serie originale. Il gioco offre la possibilità di affrontare la modalità storia in singolo o co-operativa a 4 giocatori, suddivisa in stage a loro volta divisi in vari scenari e con un boss di fine livello da sconfiggere in 3 differenti combattimenti: 1 nei panni del Power Ranger e 2 a bordo del Megazord.

Le cutscene ispirate ai fumetti (purtroppo in inglese) presentano una discreta quantità di dialoghi che è possibile skippare in qualsiasi momento passando subito all’azione. Ogni Power Ranger può incrementare il suo livello tramite i punti esperienza guadagnati in gioco. Il gioco inizia con un breve tutorial che illustra il giocatore i comandi basi da assimilare per affrontare i nemici, dalla schivata alla trasformazione fino ai classici pugni e calci. 

L’unione fa la forza

Ogni volta che si inizia un nuovo stage o si riprende una partita lasciata in sospeso è possibile cambiare personaggio, ognuno di essi con caratteristiche differenti e uniche, dalle arti marziali all’arsenale, dalla velocità alla difesa, oltre i pugni e calci è possibile utilizzare l’arma in dotazione per eliminare i nemici dalla distanza. Il gioco è composto da un totale di soli 6 stage che è possibile rigiocare in qualsiasi momento selezionandoli dalla mappa principale.

Gli stage sono suddivisi in 3 capitoli che è possibile rigiocare, evitando quindi al giocatore la noia di ricompletare l’intero livello per affrontare la bossfight, spoilerando il boss dello stage dall’immagine di anteprima. All’inizio del livello ci si ritrova nei panni del personaggio base, dopo aver eliminato i nemici ed aver riempito la barra soprastante, è possibile trasformarsi per tutta la durata del livello. 

Mighty Morphin Power Rangers Mega Battle Gameplay Trailer

Nel corso dei livelli vi sono elementi da distruggere che restituiscono dei bonus utilizzabili al momento o degli aiuti che consentono di recuperare la barra della salute. Salendo di livello è possibile tramite lo shop acquistare numerose abilità per i singoli power ranger suddivise in armi, arti marziali ed altro ancora. Purtroppo gli scenari risultano a volte spogli e statici come fossero delle immagini di sfondo prive di vita se non fosse per le poche animazioni mostrate durante i combattimenti ed azioni ripetute all’infinito dai nemici.

Nonostante non si possa definire un capolavoro, Power Rangers Mega Battle farà versare qualche lacrimuccia a coloro che sono cresciuti nelle salegiochi con i classici picchiaduro 2D a scorrimento, un gioco da completare tutto d’un fiato sopratutto in co-operativa. Nessun minigioco, o livello di sfida che possa mettere i bastoni tra le ruote ai giocatori, il titolo è completabile nel giro di qualche ora (sopratutto se affrontato con gli amici). I nemici a differenza di altri picchiaduro del genere non presentano una barra vitale, ciò costringe i giocatori a picchiarli fino a che il loro corpo non scompaia dalla scena lasciandoci in balia di sfere da raccogliere per incrementare il livello del Power Ranger.

3.0

Un picchiaduro 2D a scorrimento divertente da giocare con gli amici, nonostante il livello di difficoltà terribilmente basso, l'assenza di personalizzazioni (abilità escluse), minigiochi ed altri elementi siano cosi marcati da non permettere al titolo di decollare

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato