Heart & Slash: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 22-12-2017 9:24

Dopo il debutto su Steam, Xbox One e PS4, Heart & Slash arriva anche su Nintendo Switch, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, su questo imperdibile action game. 

Heart & Slash Recensione

Heart & Slash ci porta in un mondo dove l’umanità è stata annientata dai robot, i quali dopo aver vinto la guerra durante il giorno della Roboluzione, hanno ceduto in massa al controllo di Quassy, una gigantesca e malvagia intelligenza artificiale.

Risvegliatosi da un sonno durato 100 anni presso un laboratorio sotterraneo, Heart scopre di essere l’unico essere sintetico ad avere una volontà propria, spinto dall’ologramma del suo creatore, deceduto durante la rivolta, decide di salire in superficie per porre fine alla dittatura.

Come accade in molti altri titoli, anche in Heart & Slash gli ambienti vengono realizzati proceduralmente, con spawn casuale di nemici ed armamenti, senza tralasciare la presenza della morte permanente. 

Il gioco si compone di soli 3 micro stage, completabili in una sola run, privandoci della possibilità di salvare i progressi di gioco. Nei panni di Heart, e della sua testa a monitor, dovremo farci strada tra i nemici che popolano gli ambienti, ricorrendo a varie tipologie di armi, equipaggiabili nei 3 slot a disposizione.

Heart è dotato inoltre, dell’abilità di supportare fino a 4 moduli, componendo una sorta di armatura, la quale consente di incrementare le statistiche tra cui capacità di attacco, difesa e rapidità di schivata.

Le armi e i moduli, sono barattabili con una certa quantità di bulloni, necessari all’acquisto di aggiornamenti per il personaggio, o incremento della barra della salute, indispensabile per sopravvivere a lungo.

In qualsiasi momento, è possibile passare da un’arma all’altra tramite la pressione dei dorsali, impugnando fino a 3 armi contemporaneamente tra mazze da baseball, martelli elettrificati, guantoni d’acciaio, pistolette e chi più ne ha più ne metta.

I nemici si differenziano in due tipologie, grandi e robusti ma lenti nel movimento e minuti ed agili oltre che veloci. Il combat system come suggerisce il nome stesso del titolo, ci pone di fronte ad un hack & slash con un pizzico di action.

Il livello di difficoltà del titolo porta i giocatori a prestare molta attenzione ad ogni singolo combattimento, per evitare di ritrovarsi in un gameover senza fine, costringendoci a ricominciare l’avventura con una quantità di bulloni variabili, a seconda delle performance della run precedente.

La ripetitività in Heart & Slash la fa da padrone, portandoci il più delle volte in stanze che seppur generate proceduralmente, sono simili tra di loro, sfociando spesso nel Dejavu. 

Il titolo sfoggia un comparto grafico in cell shading, con una colonna sonora orecchiabile per tutta la sua durata, nonostante venga proposta all’infinito senza enfasi o variazioni.  

L’edizione Switch del titolo si comporta egregiamente sia sul grande schermo che in versione portatile, con una buona risoluzione ed un gameplay frenetico, privo di cali di frame o lunghi tempi di attesa. 

Heart & Slash Gameplay Trailer

6.8

Grafica
7.0
70%
Gameplay
7.5
75%
Sonoro
6.8
68%
Longevità
6.5
65%
Trama
6.0
60%

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato