Dark arcana The carnival: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 16-03-2017 7:23

A distanza di anni dall’annuncio e rilascio su PC, Dark Arcana The Carnival arriva anche su Xbox One a partire da domani, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione in Anteprima

Il Luna Park maledetto

In Dark Arcana The Carnival vestiamo i panni di una detective e dovremo ispezionare un tetro e misterioso luna park, alla ricerca di una ragazza madre rapita durante la visita al parco con sua figlia. Come tutte le altre avventure prodotte da Artifex Mundi, anche The Carnival sfoggia un comparto grafico e delle animazioni curate nei minimi dettagli con una quantità generosa di puzzle ed enigmi da risolvere, in grado di mettere a dura prova le abilità del giocatore.

Per muoversi nello scenario si utilizza lo stick analogico, con il tasto A si interagisce con gli oggetti e con il tasto X si accede all’inventario dove è possibile riporre i tanti oggetti raccolti nel corso dell’avventura. Ad ogni freccia direzionale è associata una differente operazione, dal libro con gli appunti che è possibile consultare in qualsiasi momento alla sfera di cristallo in grado sia di indicare la via da percorrere che di auto completare gli enigmi proposti incidendo ovviamente sullo sblocco degli obiettivi.

Il signore degli enigmi

Oltre la classica esplorazione nella quale è possibile raccogliere oggetti e ottenere indizi al fine di risolvere il misterioso caso legato alla scomparsa della ragazza, vi sono minigiochi come il cerca oggetti o l’accoppia carte. Nel cerca oggetti bisogna evidenziare con la lente di ingrandimento gli oggetti presenti nella scena e segnati nella lista sottostante premendo A per prelevarli, nell’accoppia carte invece bisogna abbinare due carte identiche tra loro per incrementare delle barre laterali che consentono di ottenere gli oggetti presenti in lista  con la possibilità in entrambi i casi di utilizzare l’aiuto.

Numerosi sono gli enigmi da risolvere, alcuni di essi accessibili solo dopo aver ottenuto gli elementi necessari come chiavi, teste, ingranaggi e altro ancora che è possibile trovare sia negli scenari che all’interno del cerca oggetti. La trama principale seppur coinvolgente e interessante si attesta sulle poche ore di gioco le quali vengono leggermente prolungate dalla presenza di un “capitolo finale” che è possibile giocare solo dopo aver portato a termine la storia principale. 

Esplorazione avanzata

The Carnival è suddiviso in 2 parti, nella prima ci ritroviamo nel luna park “umano”, nella seconda invece in una versione tetra e malvagia del posto con scheletri e mostri di ogni genere, passando da una realtà all’altra al fine di risolvere enigmi o raggiungere luoghi inizialmente inaccessibili. 

Per tutti gli esperti vi è la modalità Avanzata, un livello di difficoltà che non include gli aiuti in gioco, per capire cosa fare e dove andare o per risolvere i vari minigiochi proposti, lasciando tutto il divertimento e la sfida al giocatore. Sia per la storia principale che per il capitolo segreto, prima di cimentarsi nel gioco vero e proprio viene offerta la possibilità di decidere quale dei due livelli di difficoltà utilizzare. 

3.5

Dark Arcana The Carnival come tutti gli altri giochi prodotti da Artefix Mundi vi lascerà incollati allo schermo per l'intera durata, sia per una trama coinvolgente, originale ed interessante che per la presenza di minigiochi in grado di mettere a dura prova le abilità del giocatore. Un gioco che indubbiamente merita l'acquisto se giocato su PC ma che su console nè risente a causa di un sistema di controllo tutt'altro che brillante.

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato