Caveman Warriors: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 12-12-2017 9:54

Dopo avervi parlato di Phantom Breaker Battle Grounds, è il turno di Caveman Warriors, platform a scorrimento 2D ispirato ai classici di un tempo, disponibile di recente anche su Nintendo Switch. 

Caveman Warriors Recensione

Il gioco inizia con il rapimento di giovani e primitivi pargoli da parte del malvagio di turno, il che ricorda molto i Filinstones su NES (Nintendo 8 Bit). Lo scopo del gioco, è quello di attraversare le varie epoche nel tentativo di salvare i giovani cavernicoli da un triste destino.

Caveman Warriors come anticipato, è un platform a scorrimento 2D, dal comparto grafico in cell shading e il gameplay maledettamente ostico. Se pensavate che Cuphead fosse difficile, non avete ancora giocato a Caveman Warriors.

Il gioco è strutturato in livelli, a loro volta suddivisi in checkpoint, presso i quali è possibile continuare la partita in caso di morte, fino all’esaurimento della barra vitale collocata in alto, con la possibilità di passare da un personaggio all’altro in men che non si dica, nel caso in cui si giochi in singolo. 

Nel gioco vestiamo i panni di 4 differenti cavernicoli, ognuno di essi con abilità ed armi differenti, le quali obbligano i giocatori a co-operare in multiplayer, allo scopo sia di annientare i boss di fine livello, che di proseguire negli stage.

Premendo l’apposito è tasto è possibile passare da un cavernicolo all’altro in qualsiasi momento, tutti però legati alla medesima barra energetica, la quale è possibile ricaricare raccogliendo frutti, carne ed altri alimenti.

Oltre la barra energetica, non poteva di certo mancare la stamina, la quale si ricarica in maniera graduale ed automatica ma si consuma rapidamente, ogni qual volta si utilizza la super combo del personaggio scelto. 

Morire in Caveman Warriors è all’ordine del giorno, spesso vi capiterà di ripetere e ripetere i livelli all’infinito, a causa della caduta in un burrone o la presenza di nemici e boss al quanto ostici, che provocheranno in voi il desiderio di scaraventare il controller dalla finestra alla prima occasione utile.

Il tutto viene accompagnato da un comparto grafico cartoonesco, che si sposa alla perfezione con la colonna sonora, nessun doppiaggio presente ma solo versi incomprensibili, tipici dell’era paleolitica, con la possibilità di consultare dei sottotitoli in varie lingue.

Portata a termine l’avventura, avrete la possibilità di cimentarvi nei livelli EXTRA, pensati per i veri hardcore gamer, i quali metteranno a dura prova la pazienza dei giocatori. 

All’inizio di ogni stage, si assiste ad una sequenza fumettosa, che è possibile consultare anche successivamente tramite l’apposito menù. Nel corso dei livelli è possibile imbattersi in collezionabili, che renderanno felici gli amanti dei completisti. 

Se siete alla ricerca di un classico a portata di Switch, allora Caveman Warriors fa al caso vostro, un titolo che nella sua semplicità, riesce ad irritare ma divertire, intrattenere e coinvolgere il videogiocatore per tutta la sua durata.
 
Avendo ricevuto gentilmente sia la versione Xbox One che Switch, non abbiamo notato differenze grafiche o prestazionali. 

Caveman Warriors Gameplay Trailer

 

7.0

Grafica
7.5
75%
Gameplay
7.0
70%
Sonoro
6.5
65%
Longevità
7.8
78%
Trama
6.0
60%

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • recensione caveman warriors