Yoshida: “Il futuro delle console mobile è incerto”

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 28-09-2015 8:34 Aggiornato il: 28-09-2015 8:35

Yoshida, dopo le affermazioni sulla morte delle console (generalmente parlando), decide di fare il punto della situazione sullo stato attuale del mercato mobile, in seguito all’evento degli smartphone.

Yoshida (1)

Yoshida:  Giocare ora è facilissimo

Tutti hanno uno smartphone al giorno d’oggi per cui giocare è diventato facilissimo. Anche io spero, come molti di voi, che la cultura del giocare con le console portatili possa andare avanti per molto tempo, ma attualmente il clima non è favorevole a causa del dominio degli smartphone.

Con gli smartphone è possibile giocare (GRATIS) a migliaia di giochi di vario tipo e di alta qualità rispetto il passato, ciò è possibile grazie alle prestazioni dei dispositivi attuali che superano di gran lunga le console portatili del passato e probabilmente in parte anche quelle attuali.

Tutti hanno uno smartphone e quindi tutti hanno la possibilità di giocare senza acquistare una console portatile, da qui l’esigenza di possederne una muore, e se aggiungiamo la decadenza della PSVITA, non ci vuole un genio per capire che Nintendo con NX dovrà davvero rimboccarsi le maniche per conquistare i consumatori e restare sul mercato mobile.  Alcuni sostengono che la VITA sia defunta e lo dimostra la perdita di esclusive come Gravity Rush, altri invece credono che in futuro si riprenderà sfornando giochi esclusivi degni di nota.

Cosa pensate di una tale situazione? Siete per gli smartphone o per le console portatili?

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato