The Elder Scrolls Online: Disponibile il nuovo aggiornamento Homestead

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 22-02-2017 7:45

Annunciata lo scorso mese, la nuova espansione “Homestead” per The Elder Scrolls Online è disponibile a partire da oggi su PC, Xbox One e PS4. L’aggiornamento introduce tante novità e migliorie per un peso complessivo pari a 26.34GB, i quali si aggiungono ai già 40GB dell’update precedente e ai 30GB del gioco base, per tanto liberate i vostri hard disk!

Homestead: Ogni giocatore ha la sua casa a Tamriel

Homestead come suggerisce il nome stesso dell’update, introduce nel gioco 40 abitazioni private da scegliere e la prima è GRATIS! Ogni dimora è ispirata alle 10 razze disponibili e può essere utilizzata dai giocatori per rilassarsi tra una quest e l’altra, comunicare con gli altri, potenziarsi e cosi via dicendo. Conclusa la missione introduttiva è possibile ottenere la prima abitazione gratis e le restanti a pagamento. 

Le case possono essere arredate con oltre 2000 oggetti tra mobili, decorazioni ed altro ancora acquistabili presso i mercanti, nel Corwn Store o ottenibili in missioni. Tramite l’abilità creazione viene offerta ai giocatori la possibilità di dare vita alle proprie creazioni personalizzate, tra tavoli, sedie, bauli, letti, libri, cibi, quadri, piante e chi più ne ha più ne metta. Installando dei manichini da combattimento in giardino i giocatori possono allenarsi per affinare al meglio le proprie tecniche.

L’aggiornamento è gratis ma allo stesso tempo obbligatorio, ciò significa che dovrete scaricarlo ed installarlo se volete giocare a Elder Scrolls Online. Vi ricordiamo che il gioco è totalmente in inglese e non necessità più da diverso tempo di un abbonamento per giocare (su console naturalmente avrete bisogno del live o plus).

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato